Pecco Bagnaia Moto GP in rosso Ducati sino al 2024

Un traditional red tinge la Ducati di Pecco.

Tempo di lettura: 2 Minuti
543
epa09581666 Italian rider Francesco Bagnaia celebrates winning the Moto GP race at the Motorcycling World Championship at Cheste racetrack in Valencia province, eastern Spain, 14 November 2021. EPA/Kai Foersterling

Pecco Bagnaia Moto GP in rosso per il team Ducati Lenovo sino al 2024 per il Moto GP. E’ per un rinnovo di altri due anni che firma Mr. Pecco che correrà in rosso per le stagioni 2023 e 2024 ancora sulla sua Desmosedici.

Pecco Bagnaia Moto GP La moto.

La Ducati ha introdotto novità significative a livello tecnico e di design, dimostrando ancora di essere il team più innovativo e con la tecnologia più avanzata in pista.
Proprio l’ingegnere Dall’Igna spiega che: “Si tratta di un motore completamente nuovo. L’obiettivo era sempre quello di trovare più cavalli, questa resta la nostra principale filosofia, mantenendo la guidabilità del motore vecchio, da questo punto di vista onestamente avevamo raggiunto un bel livello”.

Il colore di bandiera Ducati, quello della tradizione stavolta, dato da un rosso più intenso che rappresenta il ritorno alle origini della casa di Borgo Panigale stabilimento presente dal 1936 sul territorio italiano; qualche sfumatura tendente al bordeaux nella parte anteriore della carena, oltre ad un richiamo al rosso di qualche anno fa su parte delle ali e subito sotto la sella in un gioco di sfumature e luci che risulta scintillante in pista.

Pecco Bagnaia Moto GP Il pilota.

Francesco Bagnaia ha deciso di mantenere il proprio numero, correrà ancora con il 63. Di classe 1997 il torinese già campione del mondo nel 2018, arrivato secondo nella scorsa stagione 2021 con 252 punti. Una stagione quella 2021 chiusa in maniera spettacolare con 5 pole position e 4 vittorie nelle ultime 6 gare. Insomma già nei libri di storia sportiva il giovane pilota che magnifica udito e vista con il suo portamento.
Bagnaia spinge per provare il suo nuovo mostro, tira ed è Capitano di scuderia davanti al compagno di brigata Miller, senza se e senza ma, con il suo stile inconfondibile, l’armonia del fuoriclasse, il battito del numero. Pecco, pugno alzato, sguardo da bimbo e sorriso sincero ce lo aspettiamo sul podio al primo posto nel prossimo finale 2022.

Ed è proprio dal prossimo 6 marzo al Lusail International Circuit di Doha che si da il via alla nupva stagione in Qatar e come egli stesso commenta:”Essere un pilota Ducati in MotoGP è sempre stato il mio sogno e sapere di poter continuare nel Ducati Lenovo Team per altre due stagioni mi rende davvero contento e orgoglioso. Nella squadra ufficiale ho trovato un ambiente sereno: mi sento in sintonia con la mia squadra e so che insieme potremo fare grandi cose. Ora posso concentrami solamente a fare bene in questo campionato. Un grazie davvero di cuore a Claudio, Gigi, Paolo e Davide e a tutto lo staff di Ducati Corse. Cercherò di ripagare con i miei risultati in pista la loro fiducia”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 69 = 72