Genoa-Roma, per il nuovo tecnico Shevchenko è subito big match

Shevchenko esordirà con i suoi Grifoni al Ferraris contro la Roma di mister Mourinho: banco di prova per l’ucraino

334
nuovo ct shevchenko

Per il nuovo tecnico Shevchenko è subito big match. Domani sera, alle 20:45, andrà in scena al “Luigi Ferraris” Genoa-Roma, match valevole per la tredicesima giornata del campionato di Serie A.

L’ex centravanti e bandiera rossonera, da appena due settimane neo allenatore dei Grifoni, subentrato all’esonerato Davide Ballardini, è chiamato a prendere in mano le redini del team genoano e ristabilire la situazione. Il Genoa, difatti, in 12 partite ha collezionato una sola vittoria, 6 pareggi, l’ultimo con l’Empoli, e ben 5 sconfitte. Attualmente occupa il quartultimo posto in classifica non lontano, numericamente parlando, dalla zona retrocessione.

Il banco di prova per il nuovo tecnico Sheva è la Roma di Jose Mourinho: il tecnico portoghese con i giallorossi ha esordito piuttosto egregiamente, lo dimostra la serie positiva di vittorie delle prime partite, interrotta solo da una stangata in casa del Verona e da un’amara sconfitta nel derby della Capitale contro i rivali biancocelesti. Pur tuttavia è risaputo che Mourinho, essendo una vecchia conoscenza della Serie A, è l’uomo dalle mille risorse e potrebbe essere un rivale piuttosto insidioso per i genoani.

Per il nuovo tecnico Shevchenko un esordio a prova di forza e strategia

L’esordio di Sheva rappresenta dunque un’ottima prova non solo di forza ma anche di strategia. L’avversario, di certo, non è da sottovalutare: stesso discorso da farsi l’undici giallorosso. La Roma si presenta al “Ferraris” ben motivata: i giallorossi cercheranno di portare a casa la vittoria, scavalcando così la Lazio. Dall’altra parte un Genoa altrettanto determinato a sfatare la maledizione dei tre punti e allontanarsi dai piani bassi della classifica.

Grifoni che, rosa a parte, conteranno sul loro uomo in più: Shevchenko. La prima da allenatore in Serie A, anticipata da una pregressa esperienza nella panchina della Nazionale Ucraina. Avventura triennale segnata dalla conquista della qualificazione ad Euro 2020 contro il Portogallo. Adesso l’“usignolo di Kiev” è pronto a guidare i Grifoni al successo, con tutta l’esperienza che lo ha sempre contraddistinto fin dai tempi rossoneri.

LEGGI ANCHE

GP Qatar, F1 2021: programma e orari diretta TV Sky e TV8 di Losail

Milan: duello con la Juventus per due giovani attaccanti. E non solo…

Calciomercato Milan: occhi puntati sul centrocampista talento del Bordeaux

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui