Verso Genoa-Milan: Shevchenko dovrà fare i conti con il suo dolce passato

Il match tra i rossoblù di Shevchenko e i rossoneri si prospetta carico di emozioni

Tempo di lettura: 2 Minuti
549

Verso Genoa-Milan – La partita di Marassi (ore 20,45) di mercoledì si prospetta ricca di emozioni. Sì esatto. Sarà il giorno in cui il neo allenatore dei rossoblù, Andrij Shevchenko, si troverà di fronte al suo dolce passato. Come dimenticare tutte le gesta che ha compiuto con la maglia del Diavolo rossonero? Di certo anche i tifosi che saranno presenti mercoledì nel settore ospiti vorranno tributargli una meritatissima standing ovation, magari con quel famoso coro: “Non è brasiliano però, che gol che fa”. E se invece fosse proprio lui a rovinare la festa ai rossoneri? Di certo avrebbe dell’incredibile. Considerando però la situazione infortunati in ambedue le formazioni quella messa peggio è proprio il Genoa allenato dall’ex tecnico dell’Ucraina, che conta davvero molti indisponibili.

Genoa-Milan: come arrivano alla gara le due formazioni

I padroni di casa sono reduci dallo 0-0 di Udine, in una gara in cui si sono visti dei miglioramenti sia dal punto di vista della solidità difensiva sia dal punto di vista del gioco. Il Genoa ora è nelle mani di Sheva che nella gara di domenica ha dimostrato che la strada è quella giusta. Tra i migliori contro la squadra friulana spiccano nel complesso tutta la retroguardia, guidata dall’ex atalantino Masiello, e come al solito Nicolò Rovella, quest’anno autore di un campionato eccellente. Con tutta la probabilità mister Shevchenko schiererà un 3-5-2.

Milan, una sconfitta col Sassuolo che non ci voleva

Per i ragazzi di Pioli la gara persa a San Siro contro il Sassuolo si è trattata di un passo falso che non ci voleva. Dopo la sconfitta di Firenze il Milan cade ancora una volta e per la trasferta di Marassi dovrà fare i conti con l’assenza di Romagnoli, espulso nel finale di gara contro gli emiliani. Al momento la classifica dice che il Milan è secondo, con un +1 sull’Inter, e a -3 dal Napoli capolista.

Di seguito le probabili formazioni.

Genoa (3-5-2): Sirigu; Biraschi, Vasquez, Masiello; Sabelli, Sturaro, Badelj, Rovella, Cambiaso; Bianchi, Pandev.

Milan (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Kessie, Tonali; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Ibrahimovic.



1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 9 + = 12