Milan: duello con la Juventus per due giovani attaccanti. E non solo…

Il mercato di riparazione si sta avvicinando sempre di più e le trattative iniziano ad entrare nel vivo

320

Milan: duello con la Juventus per due giovani attaccanti – Il mercato di riparazione si sta avvicinando sempre di più e di conseguenza iniziano già a rimbalzare i primi possibili nomi che potrebbero fare al caso di squadre come Milan e Juve, in cerca di profili giovani e di belle speranze per poter contare su di loro nel lungo periodo. L’indiscrezione di oggi riguarda appunto l’interessamento da parte di entrambe le società per due profili in prospettiva davvero interessanti. Il primo gioca nel campionato francese e l’altro nel campionato cadetto italiano. Entrambi stanno ben figurando, come dimostra l’interessamento per loro anche di altre big, italiane e non solo. Ma partiamo dal primo.

Milan o Juventus nel destino di Mohamed Ali Cho?

Mohamed Ali Cho, talento classe 2004 dell’Angers, si tratta di un attaccante inglese naturalizzato francese già nel giro della nazionale under 21 transalpina, il cui contratto è in scadenza nel giugno 2023. Primo giocatore della sua età a segnare nel campionato francese, il ruolo che predilige è ala destra; tuttavia, visto che è di piede sinistro, può anche essere impiegato sulla fascia opposta. Le sue caratteristiche principali sono la velocità, il dribbling e l’abilità nel segnare. Su di lui il Milan resta vigile. Leggermente più defilata la Juventus.

Duello tra le due big anche per Lorenzo Lucca?

Su Lorenzo Lucca, attaccante del Pisa, sembrerebbe stavolta più vicina la Juventus, con uno scatto che avrebbe già bruciato la concorrenza. Tuttavia anche in questo caso il Milan resta in attesa di possibili evoluzioni per potersi inserire in un secondo momento. Lucca, dopo le sue stagioni passate al Palermo e quest’anno in terra toscana, sta continuando a stupire e a ritagliarsi a suon di gol e belle giocate una grande opportunità, ovvero quella di trasferirsi in una big. Punto fermo della Nazionale under 21 parrebbe molto vicino alla prima convocazione nella nazionale maggiore del ct Roberto Mancini. Tuttavia è più probabile che alla fine si trasferisca nella sua nuova squadra a giugno considerando che, a campionato ormai iniziato con la casacca dei toscani, gli sarebbe concessa la possibilità di poter maturare e magari togliersi ulteriori soddisfazioni in un ambiente che ormai conosce alla perfezione e che sta favorendo la sua incredibile crescita.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui