News Calcio Avellino: il nome nuovo per l’attacco è Michele Vano

Visite mediche e squadra in partenza per Roccaraso. Mercato: si cerca il grande colpo

1299

News Calcio. Avellino. Tutto pronto in casa biancoverde per la partenza per il ritiro precampionato. Raduno e visite mediche già oggi, poi tutti a Roccaraso dal 24 luglio al 7 agosto per preparare la nuova stagione, la seconda consecutiva targata Piero Braglia. Obiettivo dichiarato migliorare il posizionamento dello scorso anno: e quando una squadra arriva in semifinale play off nazionale ad un passo dal sogno, è chiaro che l’anno successivo la parola d’ordine è una sola. Vincere il campionato senza passare per gli spareggi e approdare direttamente in serie B. Dopo gli arrivi di Scognamiglio, Sbraga, Mignanelli, Matera, Mastalli e del giovane Antonio Messina, alla luce della possibile partenza di qualche altro prezzo pregiato, la società non può dormire sonni tranquilli.

News Calcio Avellino. Capitolo attaccanti, Santaniello conteso da mezza lega pro.

News Calcio Avellino. La parola d’ordine è lasciar partire i pezzi pregiati dello scorso anno a condizione di trovare valide alternative. Vietato commettere l’errore che è stato fatto con Laezza, attirato dal biennale di Reggio Emilia. Occhio alla concorrenza: D’Angelo è sempre richiesto in serie B, Tito e Ciancio hanno mezza lega pro a seguirli. Capitolo attaccanti: parola d’ordine è rivoluzionare ma attenzione a trovare elementi migliori rispetto a quelli in rosa. Bernardotto e Santaniello non rientrano nei piani di Braglia? Non è detto. Le voci d mercato si rincorrono, ma i due hanno un contratto con l’Avellino e finchè Di Somma non piazzerà il colpo da novanta resteranno in biancoverde.

Cianci al Palermo, Trotta sogno impossibile

News Calcio Avellino. Cianci dal Teramo finirà al Palermo dove troverà come compagno d’attacco Giuseppe Fella. Murano vuole giocarsi le sue chance in serie B, Infantino non convince, Trotta per ora rimane un sogno. I nomi nuovi che circolano sono quelli di Michele Vano da Perugia, ariete classe 91, stagione da dimenticare lo scorso anno, e l’ex Turris Luca Pandolfi, reduce da un lungo infortunio e dalla querelle tra il Brescia e i corallini. La sensazione è che siano questi nomi, seppur importanti, secondari.

Arrivato tardissimo al calcio che conta, 30 anni, gran fisico, Vano dopo i gol all’Ostiamare in serie D, ha fatto cose discrete con Arzachena e Carpi (8 goal con entrambe), ma non è mai andato in doppia cifra in Lega Pro.

Guarda la carriera di Vano

Braglia e Di Somma non si priveranno così facilmente di uno come Santaniello, è certo, finchè non avranno la vera alternativa. E si sa, gli affari con i bomber, quelli col botto, si chiudono a fine mercato.

43 anni, lo sport è stata la mia palestra di vita nel giornalismo, dove da oltre 20 anni metto in campo tutta la mia passione e le mie competenze. Emozione, adrenalina, nel raccontare ciò che succede nel mondo del calcio e non solo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui