Calciomercato news Avellino: Trotta aspetta la B, Di Somma vira su Cianci

Difficile arrivare al 29enne casertano che aspetta sempre una proposta dai cadetti. Su di lui c’è anche il Palermo

657

Calciomercato news Avellino. Marcello Trotta si allontana dall’Avellino. L’affare non si è arenato ma è decisamente complicato. L’attaccante casertano del Frosinone, dovesse dire di sì all’Avellino, lo farebbe solo a fine agosto, quando avrebbe la certezza di non avere proposte dalla serie B, come al momento appare scontato. Di Somma e Braglia non intendono fare la corte spietata a nessuno: la politica è quella che di fronte a una offerta dei lupi, il diretto interessato non deve avere tentennamenti. Al momento a tenere lontano l’ex Sassuolo dall’Irpinia è anche la pretesa economica: non meno di 400mila euro a stagione chiede il suo entourage. I biancoverdi si guardano intorno e virano decisamente su Pietro Cianci, un lusso per la categoria, cartellino Teramo. Il ds degli abruzzesi, l’ex Carletto Musa, potrebbe tendere la mano alla società che qualche anno fa lo volle per il ritorno in terza serie. I rapporti con Di Somma sono ottimi, Musa spingerebbe per far arrivare Cianci all’Avellino. 13 goal lo scorso anno, tra Potenza e Bari, Cianci è l’uomo giusto per far decollare l’attacco biancoverde. Il Palermo, che guarda caso ha cominciato a sondare il terreno per Trotta, della serie il valzer delle punte, si è tirato fuori dalla corsa per il calciatore. Ma su Cianci c’è anche il Padova, concorrente blasonato e non da poco.

Il Teramo però vuole uno tra Santaniello e Bernardotto e l’affare quindi potrebbe essere possibile con una contropartita tecnica.

Calciomercato news Avellino. Le alternative sono giovani di prospettiva, mentre Castaldo sarebbe la ciliegina sulla torta.

Michele Vano e Andrea Bianchimano, tutti e due in uscita dal Perugia, sarebbero stati proposti a Di Somma. Convince decisamente più il secondo, sei reti con i grifoni nell’ultima stagione, scuola Milan, un marcantonio dell’aria di rigore. Il ds ed ex capitano dei lupi ci pensa e con il possibile ritorno di Castaldo, potrebbe anche decidere di virare su un giovane di belle speranze che però i goal in terza serie già li ha fatti.

Jeremy Mbakogu, invece, 15 goal a Carpi nell’anno della promozione targata Castori, è una scommessa: Di Somma lo ha avuto a Castellammare, potrebbe decidere di provare a rilanciarlo, il colored da troppo tempo è lontano dai fasti della stagione 2014-2015. La verità è che Mbakogu convince poco perchè sotto porta non è infallibile. A Braglia serve una garanzia lì davanti.

E tu cosa ne pensi? Come vedresti la coppia Cianci-Maniero nel 3-5-2 di Braglia? Commenta qui e dicci la tua!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui