MotoGP gara Sachsenring: Marc Marquez torna a trionfare

Il Gran Premio di Germania si chiude e vede per l’ennesima volta come vincitore il pilota del team HRC.

664
MotoGP gara Sachsenring
Marc Marquez

MotoGP gara Sachsenring: gran trionfo per Marc Marquez

MotoGP gara Sachsenring. Nel suo circuito preferito, Marc Marquez torna a vincere una gara in MotoGP per la prima volta dal 17 novembre 2019, giorno dell’ultimo appuntamento del mondiale di quell’anno, a Valencia. Lo spagnolo, dopo una buona partenza, riesce a passare Aleix Espargarò e a guidare la gara fino alla fine dell’ultimo giro. Una soddisfazione enorme per Marquez, che dopo il brutto infortunio non è mai davvero andato vicino al podio, essendo comunque non ancora al 100% della forma. Di sicuro, il circuito lo ha aiutato in quanto quasi tutte le pieghe sono verso sinistra, mentre il problema con il braccio e la spalla dell’8 volte campione del mondo riguarda il suo arto destro.

Sul podio anche i soliti, ottimi Miguel Oliveira e Fabio Quartararo.

I risultati degli italiani

Francesco Bagnaia è il migliore degli italiani, che riesce a finire in P5 nonostante un weekend così e così. Dopo una partenza non buona, Pecco si cimenta in una stupenda rimonta, che culmina all’ultimo giro quando passa anche il suo compagno di squadra Jack Miller. Finisce in P14 Valentino Rossi, guadagnando 2 punti. Subito dietro di lui Luca Marini e Enea Bastianini. Solo P18 per Franco Morbidelli: una domenica davvero da dimenticare per il vice-campione del mondo. Ritirati Petrucci e Savadori.

 

KTM ufficiali ancora bene, malissimo le Yamaha

Buona prova sul tortuoso circuito tedesco per Miguel Oliveira e Brad Binder in sella alla KTM del team factory. Il portoghese va nuovamente sul podio (P2), mentre il sudafricano lo sfiora (P4). Non altrettanto bene il team Tech3: Danilo Petrucci cade mentre era nelle retrovie, Iker Lecuona invece si spegne dopo una buona partenza terminando in P17.

P5 e P6 per le Ducati ufficiali, mentre solo P8 per Johann Zarco, che ci aveva abituati a risultati differenti.

Buona prova anche per l’Aprilia di Aleix Espargarò, che dopo un’ottima partenza, avendo anche comandato la gara, si mette comunque al passo di piloti come Miller e Quartararo, anche se aveva qualcosina in meno. Deve accontentarsi quindi di una discreta settima posizione nonostante una partenza in prima fila.

Non benissimo le Suzuki: Joan Mir in P9, Alex Rins appena fuori la top 10.

La grande delusione sono state le Yamaha: Fabio Quartararo a parte, il migliore è stato Valentino Rossi, 14esimo. Inspiegabili le gare di Franco Morbidelli e Maverick Viñales (P18 e P19).

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui