Salernitana-Lazio la gara: netto successo dei biancocelesti

La squadra di Sarri vince senza tanta difficoltà

342
Calciomercato ultime notizie
Tempo di lettura: 1 Minuto

Salernitana-Lazio la gara – Tutto facile per la Lazio di Sarri che vince nettamente sul terreno della Salernitana (0-3), decimata dal Covid, nel secondo anticipo della 22a giornata in Serie A. In cronaca. Al 7′ Lazio già in vantaggio: magia di Milinkovic che di tacco serve Immobile che con un sinistro di prima intenzione batte Belec. Passano tre minuti e gli ospiti raddoppiano: cross di Pedro rasoterra per Immobile, che entra in porta con il pallone. Al 36′ occasione per la Lazio con Immobile, che devia di testa la palla, che si stampa sulla traversa. Dopo questa azione non succede piu’ nulla e termina il primo tempo. Da segnalare pero’ che i biancocelesti perdono Cataldi per l’Atalanta (ammonito e squalificato poiché diffidato) e Pedro che è costretto ad abbandonare il campo per infortunio.

Salernitana-Lazio la gara – Secondo tempo

Nella ripresa al 66′ la Lazio trova il terzo gol: contropiede fulminante a destra, Felipe serve Lazzari, che trafigge Belec. Classico inserimento dell’ex Spal, questo volta ben assistito da Felipe Anderson. Dopo questa rete succede poco; immobile sfiora la tripletta in un paio di occasioni e la formazione di Sarri gestisce il risultato. I biancocelesti vincono senza problemi e rinnovano la propria corsa all’Europa, portandosi al sesto posto della classifica, mentre la Salernitana sprofonda nuovamente dopo l’importante successo ottenuto a Verona

Il Tabellino

RETI: 7′, 10′ Immobile66′ Lazzari

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Hysaj, Luiz Felipe (83′ Vavro), Patric; Marusic (59′ Lazzari); Milinkovic-Savic, Cataldi (59′ Leiva), Luis Alberto; Pedro (40′ Felipe Anderson), Immobile, Zaccagni (83′ Romero).  A disposizione: Reina, Adamonis, Floriani Mussolini, Bertini, Muriqi, Moro. Allenatore: Sarri.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Delli Carri, Motoc, Veseli; Kechrida, Obi, Di Tacchio, Schiavone, Ranieri (77′ Perrone); Bonazzoli, Gondo (83′ Vergani). A disposizione: Guerrieri, Ruggeri, Cannavale, Russo, De Lorenzo.  Allenatore: Colantuono

ARBITRO: Abisso

AMMONITI: Cataldi, Schiavone, Ranieri, Lazzari, Luiz Felipe