Scrivi e Guadagna News Sports
ACCEDI REGISTRATI
Home Basket Eurolega Basket, Milano domina a Istanbul

Eurolega Basket, Milano domina a Istanbul

La squadra biancorossa sogna ancora la qualificazione, grande partita di Shabazz Napier. Fenerbahce sconfitto davanti al proprio pubblico.

Tempo di lettura: 2 Minuti
513

Eurolega Basket, Milano domina a Istanbul. L’EA7 Emporio Armani Milano torna alla vittoria dopo la sconfitta rimediata domenica contro la Virtus Bologna in campionato e quella in Eurolega della scorsa settimana contro il Real Madrid che ha interrotto la striscia di sei vittorie di fila in Europa. Nel recupero del Round 24, inizialmente rimandato per il terremoto che ha colpito la Turchia a febbraio, le Scarpette Rosse riescono a imporsi sul Fenerbahce con il punteggio finale di 75-82. Migliore in campo l’americano Shabazz Napier autore di 26 punti in 27 minuti con 5 triple. Oltre al play, grandi prove per Stefano Tonut e Timothé Luwawu Cabarrot. Straordinaria prestazione sotto le plance per il capitano Nicolò Melli che ha catturato tanti rimbalzi, finendo per mancare nel tabellino punti. Accanto a lui, grande lavoro di Johannes Voigtmann.

Eurolega Basket, Milano domina a Istanbul: il tabellino della partita

Quintetti palla a due: 

Fenerbahce: Nick Calathes, Scottie Wilbekin, Nigel Hayes-Davis, Tarik Biberovic, Johnathan Motley
Milano: Shabazz Napier, Stefano Tonut, Timothe Luwawu-Cabarrot, Nicolo Melli, Johannes Voigtmann

Il tabellino finale:

Fenerbahce: Motley 22+9r, Guduric 19, Edwards 16, Wilbekin 7, Booker 5, Bjelica 4, Biberovic 2

Milano: Napier 26, Luwawu-Cabarrot 19, Baron 8, Voigtmann 8+8r, Tonut 6, Hines 4, Davies 3, Mitrou-Long 3, Ricci 3, Davies 3, Thomas 2

Eurolega Basket, Milano domina a Istanbul: sala stampa dopo gara

Così coach Ettore Messina ha commentato la vittoria dell’Olimpia Milano a Istanbul contro il Fenerbahce : “Devo complimentarmi con i miei giocatori, per come hanno combattuto. Ci sono stati anche momenti di eccellente basket sia in attacco che in difesa, ma quello che è importante è che abbiamo combattuto. Sempre. Per tutto l’anno ogni volta che siamo stati colpiti dagli infortuni o abbiamo perso una partita pesante come è successo domenica scorsa, i ragazzi hanno risposto. Sono contento per loro perché anche stasera, a dispetto delle assenze o di tutti i problemi, hanno dato tutto quello che avevano vincendo addirittura su un campo difficile contro una grande squadra”.

Sulla situazione in classifica la pensa così: “Per noi non cambia nulla. Continueremo a giocare partite dopo partita, ora ci prepariamo al Bayern Monaco, ma cercheremo di continuare a migliorare“.

Sulla prestazine soprannaturale di  Shabazz Napier : “E’ una persona eccellente e un grande giocatore. E’ ovvio che saremmo stati migliori con lui, ma quando si è fatto male Kevin Pangos ci aspettavamo che stesse fuori un paio di mesi e abbiamo pensato di tenere duro. Poi quando abbiamo avuto notizia che il recupero sarebbe durato più a lungo siamo andati sul mercato. Lui a quel punto era disponibile e l’abbiamo preso. Credo di averlo spiegato già  tante volte”.