Basket, Shabazz Napier rilancia Milano

Il nuovo playmaker ha rilanciato le ambizioni dei biancorossi, portando ordine tattico e carisma. Saldo positivo negli incontri disputati in maglia Olimpia.

Tempo di lettura: 2 Minuti
652

Basket, Shabazz Napier rilancia Milano. Perso Kevin Pangos per infortunio, la società decise di andare avanti alternando Devon Hall, Naz Mitrou-Long e Tommaso Baldasso nel ruolo di playmaker. Ma nessuno dei tre riusciva a fare ordine in una squadra formata da tiratori e da giocatori abituati ad eseguire gli spartiti tattici imposti. In fondo alla lice del tunnel è stato pescato Shabazz Napier, l’uomo della provvidenza biancorossa. Quello che mancava al mosaico di coach Ettore Messina. Il numero 13 ha portato in dote personalità a dosi industriali, visione di gioco, assist e punti. L’intesa con i nuovi compagni di squadra è scattata immediata, come giocassero insieme da sempre. Io nuovo arrivato ha capito al volo le caratteristiche dei singoli e si è adattato al loro modo di giocare. E’ un leader naturale e rientra nei piani futuri del club milanese.

Basket, Shabazz Napier rilancia Milano: la storia dell’americano

Shabazz Bozie Napier è nato a Roxbury (quartiere residenziale della parte meridionale di Boston, in Massachusetts (USA), il 14/07/1991. Dopo aver frequentato la Charlestown High School e la Lawrence Academy di Groton, ha giocato per 4 stagioni a livello collegiale con la University of Connecticut. Al Draft Nba 2014, venne scelto come 24º scelta assoluta dai Charlotte Hornets, per poi essere ceduto quasi subito ai Miami Heat, con i quali ha disputato 51 partite. Altre esperienze con le maglie degli Orlando Magic, Portland Trail Blazers, Brooklyn Nets, Minnesota Wolves e Washington Wizards lo hanno imposto all’attenzione generale. L’avventura europea è cominciata nel 2021/22 con lo Zenit San Pietroburgo, interrotta per via della guerra. Prima della chiamata di Milano era in Messico con i Capitanes.

Basket, Shabazz Napier rilancia Milano: il contratto e il futuro

Il riassunto della carriera Nba: 345 partite con 56 presenze in quintetto, 2.433 punti e 856 assist in carriera. Arrivato con queste credenziali, ha un contratto con le scarpette rosse fino al 30/06/2023. L’accordo tacito con il club è quello di ridiscutere un nuovo accordo al termine della stagione agonistica in corso. Perché potrebbero cambiare tante cose all’interno del club meneghino, con il possibile addio di Ettore Messina. Vale a dire il principale sponsor del suo arrivo. Ma è facile immaginare che a prescindere dalla guida tecnica, l’Olimpia Milano vorrà tenersi ben stretto un giocatore così importante. Fra l’altro il giocatore si è ambientato rapidamente in città e ha legato con gli attuali compagni di squadra.