Basket, Olimpia Milano battuta a Trento

I milanesi pagano la stanchezza dovuta agli impegni europei, coach Messina durissimo nel dopo partita. I trentini festeggiano, Flaccadori decisivo.

Tempo di lettura: 3 Minuti
620
Basketball ball in Watrcolor Isolated on White Background.

Basket, Olimpia Milano battuta a Trento. La Dolomiti Energia Trento raccoglie sotto l’albero due punti pesantissimi battendo l’Olimpia Milano con il punteggio di 77-75 e infilando la settima vittoria stagionale in LBA Serie A e la quinta assoluta nelle ultime sette gare tra campionato ed Eurocup. Il gruppo allenato da Lele Molin conferma di essere una bellissima realtà, con un grande e appassionato pubblico al seguito.

A fine gara Ettore Messina si è presentato in sala stampa con il volto accigliato e ha fatto capire che la squadra deve essere capace di prendersi le responsabilità e di affrontare con lo stesso impegno sia le partite di campionato, sia quelle di Eurolega. La Virtus Bologna espugna il difficile campo della Germani Brescia e festeggia il primato solitario in classifica, lasciandosi proprio i biancorossi milanesi alle spalle.

Basket, Olimpia Milano battuta a Trento: la cronaca della partita

Un successo, quello di Trento, ancora più importante perché ottenuto ancora senza Matteo Spagnolo, perno fondamentale del club allenato da Lele Molin, che fa un notevole scherzo al compagno di mille avventure Ettore Messina. Flaccadori, Grazulis e Lockett in poco più di due minuti partono col 7-0, time out immediato di Milano. L’EA7 riparte con Baron e Davies, poi Biligha trova il vantaggio sul 9-10 solo per veder arrivare un altro 8-0 con Forray, Crawford e Flaccadori.

Si arriva a fine primo quarto sul 21-16, poi Milano si ferma ancora e Forray ne approfitta da tre per il 26-18. Trento vola con Conti e la sua tripla del 31-20, Flaccadori e Lockett rincarano la dose per il +15. Gli ospiti riescono a non finire ancora più indietro, resistendo con Hall e Voigtmann, ma è 39-28 all’intervallo.

I guai realizzativi di Milano migliorano nel terzo periodo, ma è Trento ad essere ancora in volo grazie alla coppia Atkins-Crawford ben supportata da Flaccadori, mentre Melli e Tonut fanno il possibile per tenere attaccata l’EA7, che risale fino al 53-47 per vedere Lockett trovare magie: a 10′ dal termine è 57-47. Il quarto fallo di Forray e il terzo di Ladurner non fermano la Dolomiti Energia, che vola sul +14.

Improvvisamente si accende Milano, o meglio si accende Luwawu-Cabarrot, il quale rimette in discussione praticamente da solo la partita una volta lanciato dalle triple di Baron e Voigtmann. Grazie a lui gli ospiti tornano a -3 con 3′ da giocare. A quel punto si gioca tra lunetta e triple. Il concitato finale, in cui Luwawu-Cabarrot porta fino al -1 Milano da tre, vede Trento prevalere con un 1/2 di Atkins dopo la palla portata via a Davies.

Basket, Olimpia Milano battuta a Trento: il tabellino della partita

Questo è il tabellino completo della partita, della mancata rimonta milanese:

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 77-75

(21-16, 18-12, 18-19, 20-28).

(21-16, 39-28, 57-47, 77-75).

Aquila Trento: Morina n.e, Conti 5, Forray 7, Zangheri n.e, Flaccadori 19 (6 ast), Udom 2, Dell’Anna n.e, Crawford 13, Ladurner 2, Grazulis 8, Atkins 8, Lockett 13. Coach Molin.

Olimpia Milano: Davies 9, Luwawu-Cabarrot 17 (6 reb), Mitrou-Long, Tonut 5, Melli 8, Baron 6, Ricci, Biligha 4, Hall 13, Baldasso 3, Alviti n.e, Voigtmann 10 (6 reb). Coach Messina.