Rissa in NBA Utah-Houston Rockets: il video dei pugni tra i players Smith e Dunn

Sempre più frequenti le risse tra giocatori del NBA. L’analisi delle frequenti tensioni nel basket made in USA

Tempo di lettura: 2 Minuti
681
rissa Dunn Simth, in NBA, video e analisi

Sono sempre più frequenti le tensioni tra le squadre NBA. Nella notte, ora locale, in modo inspiegabile due avversari durante la partita Utah-Houston Rockets, sono entrati in contatto a palla lontana. L’ennesima rissa in NBA. L’episodio è accaduto dopo pochi secondi del secondo tempo quando lo Utah era già in netto svantaggio per 21-47, i giocatori coinvolti sono stati allontanati dagli arbitri.

Dunn, titolare dello Utah, ha iniziato a strattonare Smith, avversario dei Rockets che ha reagito alla provocazione. Fino all’intervento dell’arbitro e dei compagni di squadra, i due players hanno proseguito nello scambio violento esploso in una serie di pugni, andati però a vuoto. Lo scontro è costato ad entrambi la sospensione dal match in cui i Rockets hanno ottenuto netta vittoria.

La dichiarazione di Dunn

Smith non ha voluto commentare il provvedimento disciplinare, mentre Dunn ha rilasciato una piccola ammissione: “Ci siamo scambiati qualche parola, un paio di spinte e siamo stati espulsi. Mi prendo la responsabilità delle mie azioni, rispetterò quello che deciderà la lega”.

L’analisi delle frequenti risse in NBA

Sono molti anni che situazioni di rissa tra players in NBA affiorano con maggiore frequenza durante le partite. Alcuni studiosi americani, Gruda e Ojo 2023, hanno studiato gli stress emotivi analizzando il linguaggio che i giocatori del NBA utilizzano nei loro Tweet. I contenuti dei messaggi molto brevi condensano in azioni verbali l’ansia da prestazione di cui il 54% dei giocatori soffrono. E’ stato dimostrato che la spettacolarità del basket, il gioco veloce e la finalizzazione a canestro sono fattori che incidono sugli animi caldi dei giocatori più sensibili.

I giocatori che hanno più esperienza imparano a gestire la tensione che si sviluppa in partita e le aspettative del team e dei tifosi. Agli anni di pratica in campo si somma anche la brevità del tempo trascorso nel match che per i non titolari è davvero molto breve. Gli episodi di violenza infatti per la stragrande parte accadono tra i giocatori a caccia della titolarità o comunque con minore esperienza.

 

 

 

 

 



Da qualche anno affianco la mia attività lavorativa con la scrittura sia di racconti, premiati in tre edizioni del Giallofestival di Bologna che di articoli per piattaforme digitali. Fortunatamente il lavoro part time, mi consente di dedicarmi anche a concorsi letterari vincendo riconoscimenti o segnalazioni anche per edizioni di poesia, come il concorso nazionale Argentario. Ho ricevuto di recente il premio al Salone del libro di Torino nell'ambito della IV edizione del Giallofestival di Bologna con titolo di primo classificato 'miglior personaggio non protagonista' e relativa pubblicazione del racconto nella raccolta 2022 Damster ed. Del Loggione. Per la piattaforma digitale Serendipity srl, società in cui Chiara Ferragni è comproprietaria, sono stata articolista descrivendo i viaggi e i video inviati dagli utenti del sito di affitti turistici. Sono una persona sportiva, con la mia mountain bike ho percorso tutte le strade del Chianti fiorentino. Sono convinta che la mobilità green sia l’unico futuro possibile per la salvaguardia dell’ambiente e per il benessere psicofisico. Avendo svolto studi in Scienze Agrarie durante il periodo di isolamento per la pandemia ho svolto una raccolta fotografica e classificazione di circa 200 specie di flora spontanea e di circa 70 specie micologiche dell'area del Chianti fiorentino.