Mondiali calcio, il Marocco nella storia

La squadra marocchina ha eliminato la Spagna ai calci di rigore, accedendo ai quarti di finale. Dove troverà il Portogallo, festa grande per Ziyech e compagni

Tempo di lettura: 2 Minuti
274

Mondiali calcio, il Marocco nella storia. Rigori fatali per la Spagna, ancora una volta. Sul piano del gioco le furie rosse avevano fatto molto meglio, sprecando diverse occasioni. Ma evidentemente il destino aveva deciso di essere benevolo con i marocchini. Soprattutto allo scadere dei tempi supplementari, quando una botta di Sarabia si era stampata sul palo. Dal dischetto gli errori dello stesso Sarabia, di C. Soler e Busquets hanno condannato la Roja. Gli spagnoli escono dal mondiale con tanti rimpianti e con un ricambio generazionale alle porte. Bel gesto del ct Luis Enrique: nonostante la profonda delusione per l’esito dei calci di rigore ha trovato la forza di andare a complimentarsi con il ct Walid Regragui. Adesso il Marocco sfiderà la nazionale portoghese nei quarti di finale, sognando la semifinale.

Mondiali calcio, il Marocco nella storia. Cronaca della sfida con la Spagna

Il Marocco è la settima delle otto migliori al Mondo. La nazionale nordafricana esce vincitrice dalla sfida contro la Spagna ed è la prima grande sorpresa della fase ad eliminazione diretta. Ma per sancire la vincitrice dell’incontro non sono bastati 120′ più corposi recuperi: è stato necessario andare ai calci di rigore. La partita di entusiasmante ha ben poco, eccezion fatta per per una grande chance sui piedi di Gavi al 25′. Il numero 9 però colpisce la traversa a due passi dalla porta. Nei supplementari sono del Marocco le due occasioni più ghiotte, entrambe malamente sprecate dal subentrato Walid Cheddira (milita nel Bari, n.d.r.) che calcia male a due passi da Unai Simon. Allo scadere il palo di Sarabia spegne i sogni spagnoli. Si va dunque ai calci di rigore, dove a spuntarla è la nazionale guidata da Regragui. Tre errori consecutivi nelle prime tre conclusioni per la Spagna, con Bounou grande protagonista con due parate. Di Hakimi la conclusione decisiva. Il terzino del Psg batte Unai Simon con il cucchiaio e spedisce il Marocco per la prima volta nella sua storia ai quarti di finale di un Mondiale.

Mondiali calcio, il tabellino di Marocco-Spagna

MAROCCO-SPAGNA 0-0 (3-0 d.c.r)

MAROCCO (4-3-3): Bounou 7.5; Hakimi 6.5, Saiss 6.5, Aguerd 6 (84′ El Yamiq 6), Mazraoui 6.5 (82′ Attiyat Allah 6); S. Amrabat 7, Ounahi 6 (120′ Banoune sv), Amallah 6 (82′ Cheddira 5); Ziyech 6.5, En-Nesyri 6 (82′ Sabiri 6), Boufal 6 (66′ Ezzalzouli 5.5). CT. Regragui

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon 6; Llorente 6, Rodri 6, Laporte 6, Jordi Alba 6 (98′ Balde sv); Gavi 5.5 (63′ Soler 6), Busquets 6, Pedri 6; Ferran Torres 6 (76′ Williams 5.5 (119′ Sarabia sv)), Asensio 5.5 (63′ Morata 6), Dani Olmo 6 (98′ Fati sv). CT. Luis Enrique

 

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 22 + = 27