Brivio lascia Suzuki. Futuro in F1 per il team manager

Notizia inaspettata con l’addio di Brivio dalla casa giapponese. Dove andrà il team manager?

446

Una notizia che ha scosso il mondo del motorsport per quanto fosse inaspettata. Davide Brivio lascia Suzuki dopo 8 anni. Il team manager italiano lascerà la casa giapponese a partire dalla prossima stagione come confermato dalla stessa Suzuki. Brivio ha raggiunto l’apice della propria avventura in Suzuki con il trionfo nel mondiale MotoGp di Joan Mir contro tutti i pronostici. La casa giapponese è tornata al primo posto nel mondiale dopo ben vent’anni dopo il titolo conquistato da Kenny Roberts Jr.

Brivio ha svolto in maniera magistrale il suo lavoro all’interno del box durante la stagione evitando che si creassero frizioni fra i due piloti che, in un certo momento, si stavano contendendo il primato del mondiale.

Lo stesso Brivio ha dichiarato come lasciare Suzuki sia stata una scelta molto difficile, ma per il team manager è già pronta una nuova avventura. Per lui un futuro in Formula 1.

Brivio lascia Suzuki. Firmerà con Alpine

Ci sono dunque la Formula 1 ed il team Alpine ad attendere il team manager. Nonostante non sia arrivata nessuna notizia da parte di Alpine, l’ufficialità del passaggio di Brivio nella neonata squadra automobilistica è attesa nelle prossime ore. Il suo passaggio in F1 è stato progettato da Luca de Meo, amministratore delegato di Renault, che ha lavorato con Brivio in Yamaha.

Brivio assumerà il ruolo di CEO all’interno del team e fiancheggerà il team principal Budkowski.

Il saluto di Mir e Rins a Brivio

I piloti Suzuki, assoluti protagonisti dell’ultima stagione, hanno salutato attraverso i propri canali social Davide Brivio con dei bellissimi messaggi. “Grazie per aver reso Suzuki una squadra campione del mondo. Buona fortuna per il tuo nuovo progetto”. Queste le parole di Alex Rins.

Molto belle anche le parole spese da Joan Mir. “Grazie per aver avuto fiducia in me e per avermi aiutato a realizzare i miei sogni diventando campione MotoGp. Ti auguro il meglio per le tue nuove sfide.”

Non si può certo dire che Brivio abbia lasciato un brutto ricordo.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui