Cashback di Natale come funziona? Ecco le spese ammesse

Come funziona il Cashback di Natale che ti permette di ricevere un rimborso sulle spese effettuate entro il 31 dicembre 2020?

2261
cashback di natale come funziona

Cashback di Natale come funziona? Ecco le regole per poter guadagnare fino a 300 euro. Questo programma è stato inserito nel Piano Italia Cashless, introdotto dalla Legge di Bilancio 2020. Cashback sostanzialmente da la possibilità di poter ottenere un rimborso in denaro, sulla base degli acquisti effettuati durante il mese di dicembre. Attenzione, però, visto che gli acquisti dovranno essere effettuati rigorosamente nei negozi fisici ed i pagamenti devono essere elettronici e non online. E’ anche necessario che i negozi dove vengono effettuati gli acquisti, siano iscritti al programma. Il piano Cashback si articola in quattro fasi. Quali? Scopriamolo insieme.

Cashback di Natale come funziona

Come abbiamo già anticipato, questo piano Cashback si articola in quattro periodi. Si parte con un periodo sperimentale che parte l’8 dicembre e termina il 31 dicembre. Poi si parla del 1° semestre che va dal 1° gennaio fino al 30 giugno 2021. Ed ancora il secondo semestre che da val 1°al 31 dicembre 2021 ed infine il 3° semestre che va dal 1° gennaio 2022 al 30 giugno dello stesso anno. Previsti due tipi di rimborsi, da quello percentuale a quello speciale. Verrà rimborsato il 10% degli acquisti effettuati, fino ad un massimo di 150 euro.

Le spese ammesse e quelle escluse

Saranno comprese varie tipologie di acquisti, come quelli effettuati nei negozi, nei bar e nei ristoranti. Sono validi anche gli acquisti effettuati nei supermercati e nella grande distribuzione, da artigiani, parrucchieri, idraulici, medici e viaggi. Ad ogni modo, sono escluse tutte le spese effettuate online. Per partecipare al cashback bisognerà rivolgersi ai negozi fisici o ai lavorati autonomi e professionisti. Non è possibile partecipare al piano con acquisti effettuati online e sono anche escluse le operazioni effettuate con gli sportelli bancomat. Non rientrano nel piano anche le spese che vengono pagate attraverso bonifico o quelle riguardanti pagamenti ricorrenti con addebito su conto, tipo abbonamenti o bollette.

Scattano già i primi rimborsi

Sono già partiti i primi rimborsi del Cashback a cinque giorni dalla partenza. Nel pomeriggio di ieri sono già partiti i rimborsi per i primi 15 mila cittadini che pare abbiano maturato il diritto all’Extra Cashback di Natale. Si tratta dei primi partecipanti che pare abbiano già raggiunto la soglia minima delle 10 transazioni. Questi riceveranno già il rimborso del 10% sugli acquisti effettuati con carte e con l’app di pagamento entro il 31 dicembre 2020. Secondo quanto diffuso dalle fonti di Palazzo Chigi, sono già 4 milioni gli iscritti al programma, numero che è destinato a salire giorno dopo giorno.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui