Lance Armstrong, Pedro Delgado: “Ha fatto male al ciclismo”

Pedro Delgado esprime le sue considerazioni su Lance Armstrong

310
Lance Armstrong

Lance Armstrong ormai lo conosciamo tutti. L’ex ciclista è entrato nelle pagine della storia non solo per i numerosi Tour de France vinti, ma soprattutto per il doping che l’ha accompagnato per lunghi anni della sua vita. Lo stesso doping ha portato poi il corridore alla radiazione e alla cancellazione dei titoli vinti, in questo caso specifico stiamo parlando dei sette Tour de France vinti.

Il corridore inoltre è stato protagonista di un documentario di ESPN dove racconta la sua vita. Sicuramente la sua questione e il suo personaggio non ha mai fatto smettere di discutere.

Lance Armstrong, le considerazioni di Pedro Delgado

Sono tanti i protagonisti del mondo dello sport e non, ad esprimere le loro considerazioni sulla vicenda di Lance Armstrong che è rimasta impressa nella mente dei più. Uno degli ultimi a parlarne in ordine di tempo è Pedro Delgado. Ex ciclista, Delgado ha vinto il Tour nel 1988.

Ai microfoni di Marca Delgado ha espresso le sue considerazioni su Lance Armstrong sottolineando che secondo lui, il texano avrebbe vinto anche senza l’uso del doping. Certo è, che la sua vicenda ha leso l’immagine del ciclismo di quel tempo.

Lance Armstrong, Delgado: “Sì, lo considero ancora un vincitore di Tour”

Delgado ha affrontato in un’intervista la questione legata a Lance Armstrong. Al riguardo ha affermato: Sì, lo considero ancora un vincitore di Tour. Ha fatto delle cose brutte, ma ha fatto anche cose buone, come ad esempio il lavoro che ha fatto nella lotta contro il cancro. La gente crede che il doping metta le ali, in realtà ne dà solo un po’. Forse se avesse corso pulito non avrebbe vinto 7 Tour, ma ne avrebbe vinti comunque cinque”. 

Lo spagnolo si è poi soffermato sui danni che Armstrong ha causato all’immagine del ciclismo: “Armstrong ha fatto molti danni. Molta della fama del ciclismo veniva da lui, prima c’era una dimensione molto europea, mentre con lui c’è stato il salto di qualità a livello internazionale. Con lui si è raggiunto il mercato nordamericano, poi quando si è scoperto che c’era l’inganno, tutti gli hanno voltato le spalle. I danni si ripercuotono ancora sui corridori di oggi. A livello sportivo, in termini di ripercussioni nessuno parlerà mai bene di Armstrong per i danni che ha fatto a questo sport”.

Lance Armstrong quindi sarà ancora il texano che continuerà a far discutere di sé, per via del doping e per i danni provocati al ciclismo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui