Ciclismo, Remco Evenepoel iridato !

Il giovane ciclista belga diventa campione del mondo dopo una fuga leggendaria

Tempo di lettura: 1 Minuti
456
  • Ciclismo, Remco Evenepoel iridato! Nel giorno dell’arresto (e rilascio) di Mathieu Van der Poel, fermato dalla polizia dopo una lite con i ragazzini che correvano nel corridoio del suo albergo e gli hanno impedito di dormire, il Mondiale di Wollongong si concede allo straordinario talento di Remco Evenepoel. Il fiammingo, 22 anni, che fino sette anni fa era il regista della Nazionale belga di calcio Under 17 cresciuto nel vivaio dell’Anderlecht, trionfa nel Mondiale australiano con un’azione da lontano: il suo marchio. Arriva anche stavolta tra le lacrime, osannato da decine di migliaia di persone in una giornata di sole caldo. È il settimo più giovane campione del mondo della storia: 22 anni e 243 giorni, in una classifica aperta dal connazionale Karel Kaers, oro nel 1934 a 20 anni e 76 giorni. Un Mondiale iniziato a vincere a 59 km dalla conclusione, con la sua prima rasoiata sulla salita di Mount Pleasant, e chiusa con 25 km in solitaria. Aveva vinto due maglie iridate da juniores a Innsbruck 2018.

Ciclismo, Remco Evenepoel iridato! L’italiano Matteo Trentin quinto

Con Remco Evenepoel salgono sul podio il francese Christope Laporte e l’australiano Michael Matthews, poi Van Aert e Matteo Trentin, quinto e miglior italiano, Kristoff, Peter Sagan, Alberto Bettiol ottavo. Lorenzo Rota, bravissimo, era nel gruppettino di cinque che è stato ripreso dal gruppo ai 150 metri. L’ordine d’arrivo:

1) EVENEPOEL (Belgio) 6h16:08
2) LAPORTE (Francia) +2:21
3) MATTHEWS (Australia) st.
4) VAN AERT (Belgio) st.
5) TRENTIN (Italia) st.
6) KRISTOFF (Norvegia) st.
7) SAGAN (Slovacchia) st.
8) BETTIOL (Italia) st.
9) HAYTER (GRAN BRETAGNA) st.
10) SKJELMOSE (Danimarca) st.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 13 + = 18