Ciclismo, Milano Sanremo 2023 a Van Der Poel

Il ciclista olandese ha preceduto un grande Filippo Ganna, terzo Wout Van Aert

Tempo di lettura: 2 Minuti
669

Ciclismo, Milano Sanremo 2023 a Van Der Poel. Terzo lo scorso anno in via Roma, l’olandese vince la 114^ edizione della Classica di Primavera grazie a una splendida azione in vetta al Poggio. 62 anni dopo il nonno Raymond Poulidor.  Per lui si tratta della terza Monumento della carriera dopo il Giro delle Fiandre 2020 e 2022. Bene Filippo Ganna, secondo davanti a Wout Van Aert e Tadej Pogacar. Sul traguardo le parole del vincitore:  “La Milano-Sanremo è una gara speciale ed è stata una vittoria speciale. Sono felicissimo di averla vinta in questo modo: è stato bellissimo. Alla Tirreno-Adriatico non ero al mio livello, ma dovevo partecipare per raggiungere oggi questo stato di forma. Volevo partire un po’ prima sul Poggio, ma non avevo lo spazio e poi ho trovato il buco. Arrivare da soli al traguardo alla Sanremo non è facile, è il modo più bello per vincerla”.

Ciclismo, Milano Sanremo 2023 a Van Der Poel. La classifica d’arrivo della corsa

Questa la lista dei primi dieci corridori che hanno tagliato il traguardo:

  1. Mathieu Van Der Poel (Alpecin-Deceuninck) 6h25’23”
  2. Filippo Ganna (Ineos-Grenadiers) +15”
  3. Wout Van Aert (Jumbo-Visma) +15”
  4. Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) +15”
  5. Soren Kragh Andersen (Alpecin-Deceuninck) +26”
  6. Mads Pedersen (Trek-Segafredo) +26”
  7. Neilson Powless (EF Education-EasyPost) +26”
  8. Matej Mohoric (Bahrain-Victorious) +26”
  9. Anthony Turgis (TotalEnergies) +26”
  10. Jasper Stuyven (Trek Segafredo) +26”

Ciclismo, Milano Sanremo 2023 a Van Der Poel. Esplode il talento di Filippo Ganna

Filippo Ganna è stato finora un forziere per il ciclismo azzurro: sono ben 13 le medaglie d’oro che il 27enne di Verbania ha messo al collo tra Olimpiadi (1), Europei (4) e Mondiali (8), ma la prova di ieri alla Milano-Sanremo è il trampolino di lancio verso altre classiche ad alto livello, su tutte la Parigi-Roubaix in programma tra tre settimane. Al ciclista sono giunti i complimenti del ct Daniele Bennati e i complimenti degli avversari.  Ex che sanno come si fanno a vincere le “Classiche Monumento”, Paolo Bettini, Francesco Moser e Andrea Tafi, incoronano il ragazzo come punta del movimento non solo in pista e a cronometro.