US Open: Matteo Berrettini conquista gli ottavi ed entra nella storia

È il più giovane tennista ad accedere per due volte consecutive a un ottavo di finale di uno Slam

0
236
US Open

Per la sfida di ieri degli US Open tra Berrettini e Poporyn ci sono volute tre ore. Una gara intensa, difficile ed emozionante, che alla fine ha visto il successo del tennista romano, permettendogli di arrivare per la seconda volta consecutiva (dopo Wimbledon) agli ottavi di finale di uno Slam. Berrettini, 24 anni, è al venticinquesimo posto dell’ATP e al ventiquattresimo del tabellone ed è riuscito a imporsi su Alexei Popyrin, che si trova al centocinquesimo posto della classifica mondiale.

US Open: la sfida tra Berrettini e Popyrin

La gara tra Berrettini e Popyrin si è decisa in quattro set (6-4 6-4 6-7(3-7) 7-6(7-2)) con un match apparentemente abbordabile per il tennista romano e che invece ha presentato diverse difficoltà. Tanto che in diversi momenti sembrava ormai essere fuori dai giochi. Berrettini ha invece resistito e risposto agli attacchi di Popyrin, annullando le sue palle set. Queste le parole con cui Berrettini ha commentato la gara: “Felice per gli ottavi, vittoria di testa e di carattere”.

US Open: i prossimi impegni

Ottavi di finale, quindi, per Berrettini che in questi US Open raggiunge lo stesso traguardo che lo aveva portato a Wimbledon a sfidare Federer. Il 2019 è una stagione, eccezion fatta per la distorsione alla caviglia, particolarmente fortunato e positivo per Berrettini. In questa stagione ha già vinto due titoli (Budapest e Stoccarda) e raggiunto due semifinali e una finale. Il prossimo impegno per questi US Open è contro Andrey Rublev, tennista russo al quarantatreesimo posto del ranking mondiale. Tra Rublev e Berrettini ci sono due precedenti, con una vittoria ciascuno. Sarà anche questa una sfida difficile per Berrettini, ma anche per Rublev non sarà facile riuscire a ottenere il pass per i quarti di finale.

Img credit: www.la-croix.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui