Toney squalifica scontata, sui social: «FREE!»

oggi, 17 gennaio, termina la squalifica che la FA aveva inflitto a Ivan Toney, per avere violato le norme che vietano ai giocatori di scommettere.

Tempo di lettura: 1 Minuti
254
Toney squalifica scontata

Toney squalifica scontata. oggi, 17 gennaio, termina la squalifica che la FA aveva inflitto a Ivan Toney, per avere violato le norme che vietano ai giocatori di scommettere

Toney, squalifica scontata

Un periodo di astinenza lunghissimo per Ivan Toney, 8 mesi di squalifica, di cui 4 lontani anche dal centro sportivo; è questa la sentenza della FA, dopo che l’attaccante è stato dichiarato colpevole di aver violato per ben 232 volte, la norma che vieta ai giocatori di scommettere, con l’attaccante che aveva scommesso più volte anche sulla propria squadra, il Brentford.

 

Negli ultimi mesi l’attaccante inglese è tornato ad allenarsi, collezionando anche qualche presenza in amichevole con la squadra U23. L’attaccante, prima della squalifica, grazie ai suoi 32 gol in 68 partite di Premier, aveva attirato su di sé i grandi club europei. Tutt’ora i riflettori sono puntati su di lui, ma il Brentford non lo farà partire molto facilmente, la richiesta è di 100 milioni.

 

Toney squalifica scontata, potrà tornare in campo già da sabato, nella sfida contro il Nottingham Forest. Gli occhi saranno puntati su di lui, tutti vorranno vedere se in questi 8 mesi non abbia perso il fiuto del gol.

“È come ingaggiare un attaccante della Premier League che può segnare 20 gol, perché lo ha dimostrato. Ogni squadra sarebbe felice di ingaggiare un giocatore di qualità come lui. Ivan è un top player, ma è anche molto bravo a far migliorare tutta la squadra”, ha commentato l’allenatore dei Bees, Thomas Frank, circa il ritorno di Ivan Toney.

 

L’attaccante ha anche “festeggiato” la fine della squalifica sui suoi social. Toney, infatti, ha pubblicato sul suo account X una gif con la scritta “free”, ovvero “libero”.

 

Da sabato partirà una nuova fase della sua carriera, che lo vedrà impegnato nella corsa ad un posto nei convocati dell’Inghilterra, per Euro 2024.