Milan-Atalanta, posticipo intrigante allo stadio Meazza

Rossoneri VS nerazzurri, partita difficile da pronosticare

Tempo di lettura: 2 Minuti
570

Milan-Atalanta, è la partita che chiude la domenica di calcio di Serie A. Squadre che arrivano a sfidarsi con umori alquanto opposti: il Milan con le vittorie di Pirro (targate 1-0 contro il Tottenham in Champions League e in quel di Monza) sembra risollevato da un periodo piuttosto complicato; l’Atalanta dopo l’exploit di Roma contro la Lazio, si è smarrita in casa contro il Lecce. Come ha detto Gasperini in conferenza stampa: “Partita nata male”. Orobici già sotto contro i pugliesi dopo solo trecento secondi di match. Ora il calendario prevede questo match a San Siro, in cui si può andare un’idea su come sarà la partita, ma dopo è il campo che parla. E’ il campo che deciderà quale sarà il verdetto al 90′.

Milan-Atalanta, rossoneri vincenti dopo otto anni a secco

La vittoria del Milan della scorsa stagione (2-0 con reti di Leao e T.Hernandez) – mettendo un altro mattoncino per lo scudetto – ha interrotto un digiuno lungo otto anni. Ultima vittoria rossonera prima di quella citata poc’anzi, risaliva alla stagione 2013/14: 3-0 con doppietta di Kakà e dell’attuale romanista – nonché doppio ex della sfida – Cristante. Da lì in poi quattro pareggi e due sconfitte. I quattro pareggi: 0-0 nel 2015/16 e nel 2016/17, 2-2 nel 2018/19 (avanti due volte il Milan con Higuain e Bonaventura, due volte raggiunto da Gomez e Rigoni) e 1-1 nel 2019/20 (Zapata rispose a Calhanoglu). Le due sconfitte: 0-2 nel 2017/18 (Cristante e Ilicic) e 0-3 nel 2020/21 (Romero, Ilicic su rigore e Zapata).

Milan-Atalanta, paradosso: non ha prevalso il fattore campo

Dalla stagione 2012/13 in poi quando Milan e Atalanta si sono sfidate in campionato, curiosamente hanno ottenuto più punti l’una dall’altra giocando in trasferta. Il Milan a San Siro: due vittorie, quattro pareggi e quattro sconfitte. L’Atalanta a Bergamo: due vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte. E quando a Bergamo è finita 1-1 (i tre pareggi, tutti per 1-1) – come in questa stagione (Malinovskyj e Bennacer) – a Milano è finita 0-0 nel 2016/17 e 0-2 nel 2017/18, come già accennato in precedenza. Nessuna delle due squadre può sbagliare e giocheranno entrambe per non perdere: il Milan come nelle ultime due partite e l’Atalanta come in questa stagione, rischiando pochissimo.