Roma-Juventus, domenica sera di fuoco all’Olimpico

La capitale accoglie la Vecchia Signora, match ad alta tensione

Tempo di lettura: 2 Minuti
488

Roma-Juventus, una partita mai banale e anche in questa circostanza mantiene i suoi standard con tanto di pepe ad accompagnarla, fino a quando l’arbitro non fischierà che è iniziato il match. Una partita che arriva con gli strascichi di Cremonese-Roma: Mourinho espulso, squalificato per due turni, per poi essere reintegrato in panchina. Ciononostante c’è un’inchiesta in corso per valutare quanto accaduto allo stadio Zini e quanto ci siano le responsabilità del portoghese o meno. Niente è da escludere, neanche il fatto che lo stesso Mourinho potrebbe avere ragione. Per quanto concerne il campo, Roma e Juventus arrivano alla partita col morale un po’ opposto ed entrambe vorranno vincere per restare in alto.

Roma-Juventus, dimenticare Cremona è il diktat giallorosso

La squadra di Mourinho deve tornare a pensare al campo e a riscattare il tonfo di Cremona: i grigiorossi finora in tutta la loro stagione (tra Coppa Italia e campionato) hanno vinto quattro match nei novanta minuti, due contro i giallorossi. Inoltre tra le grandi la Roma è quella che ha ottenuto meno punti contro le grandi, appena cinque (quattro a Milano contro Inter e Milan). L’altro punto nel match d’andata contro la Juventus: 1-1 alla terza giornata con Abraham a pareggiare il goal su punizione di Vlahovic. Quando si è giocato prima l’andata a Torino ed è finita in parità – come in questa stagione – il bilancio a Roma è stato: tre vittorie giallorosse, tre pareggi e due vittorie bianconere.

Roma-Juventus, gli episodi incidono come è capitato all’andata

All’andata due palle inattive hanno deciso il match e non c’è da stupirsi se si ripeterà anche stavolta. Nella scorsa stagione finì con un clamoroso 3-4 per la Juventus, con la Roma avanti due volte: prima sull’1-0 e poi addirittura sul 3-1. Quando è finita in parità l’andata a Torino, la Roma ha vinto al ritorno tre volte in casa: 3-1 nel 1939/40 (alla seconda giornata l’andata), 2-1 nel 1992/93 e 4-0 nel 2003/04 (anche allora alla terza giornata l’andata). Tre volte si è pareggiato: 1-1 nel 1965/66, 0-0 nel 1983/84 e 1-1 nel 1984/85. In due occasioni ha vinto la Juventus: 0-1 nel 1948/49 e 0-2 nel 2010/11. Per la Roma c’è la volontà di vincere il primo grande match in casa, ospitando una Juventus da prendere sempre con le molle: quando sembra morta, risorge. Roma-Juventus 3-4 un esempio.