Cioccolato contaminato, altro grande marchio ritirato

Nuova allerta alimentare, questa volta si tratta di barrette di cioccolato contaminate, nel mirino un altro grande marchio

Tempo di lettura: 1 Minuti
4187
Cioccolato contaminato, altro grande marchio ritirato

Non si placa l’allerta alimentare, questa volta a essere nel mirino di un nuovo richiamo pare che sia del cioccolato contaminato o, per meglio dire, delle barrette di cioccolato di un altro grande marchio. Difatti, pare che sia proprio giunto il turno delle barrette Barry Callebaut per le quali sarebbe stato disposto il ritiro dal mercato a causa della presenza del batterio della salmonella.

Cioccolato contaminato da salmonella ritirato dal mercato, le barrette incriminate

Barrette di cioccolate contaminate dal batterio della salmonella. È questa l’allerta alimentare che ha fatto scattare il campanellino d’allarme nei confronti di una delle più prestigiose aziende dolciarie del mondo parliamo della Barry Callebaut che, all’apparenza, il nome potrebbe non dirvi nulla e, invece, si tratta dell’azienda che produce la cioccolata come Mars, Snickers e KitKat.

Purtroppo, dopo alcuni esami di laboratorio è stata riscontrata la presenza di questo batterio, in particolar modo sarebbe stato rintracciato nello stabilimento di Wize. Difatti, l’allarme sarebbe partito in seguito all’allarme causato dalla presenza di lecitina. Per tale motivo è stato, poi, disposto il ritiro immediato della carrette di cioccolato. In particolar modo, si tratta di quelle prodotte a partire dal 25 giugno 2022.

 

Fonte: contocorrente