Nzonzi verso l’Al Rayyan, la Roma spera

La trattativa, però, non è ancora conclusa

400

Steven Nzonzi è di nuovo in trattative con l’Al Rayyan, la squadra del Qatar che ha già acquistato James Rodriguez. Le indiscrezioni che circolano in queste ore lo danno ormai ad un passo dall’addio alla Roma, ma considerato quanto accaduto negli ultimi due mesi è il caso di procedere coi piedi di piombo, attendendo di conseguenza l’ufficialità.

Steven Nzonzi: è la volta buona?

Oggi Nzonzi è atteso in Qatar, per la definizione della trattativa, in un senso o nell’altro. Se in base alle voci che circolano il felice esito della stessa sembra ad un passo, proprio il particolare carattere del giocatore francese consiglia il massimo di prudenza. Il Polpo, il soprannome con il quale è noto nell’ambiente calcistico, ha infatti già rifiutato svariate proposte. Tra cui quella del Benfica, che aveva proposto al giocatore un triennale.
Un comportamento, quello di Nzonzi, il quale ha irritato non poco la dirigenza giallorossa, che si è ritrovata praticamente impossibilitata a chiudere le trattative intavolate per reperire un centrocampista da mettere agli ordini di Mourinho. Il quale dovrà ora attendere il mercato invernale per poter sistemare un reparto centrale che ha già visto svariate bocciature, a partire da quella abbastanza clamorosa di Villar. L’iberico un anno fa sembrava al centro del progetto tecnico della Roma, mentre oggi è malinconicamente relegato in tribuna.

C’è tempo sino al 30 settembre

C’è tempo sino al 30 settembre per chiudere la trattativa con l’Al Rayyan. Proprio quella è la deadline del mercato in Qatar, dopo la quale Nzonzi non potrà più essere ceduto.
La Roma spera naturalmente in una felice conclusione della trattativa, che le permetterebbe di risparmiare 5,7 milioni di euro. Un gruzzolo il quale potrebbe andare a integrare il budget in vista del mercato di gennaio. Quando la Roma potrebbe provare a portare Zakaria a Trigoria, confidando nell’ormai prossima scadenza del suo contratto. O, comunque, un altro centrocampista giudicato all’altezza da Mourinho.

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

1 commento

  1. […] Nzonzi è uno dei tanti acquisti toppati da Ramon Monchi nel corso della sua breve avventura romana. Durante la quale il direttore sportivo poi tornato al Siviglia ha pesantemente ipotecato il futuro della Roma, lasciando ai suoi successori una squadra ridotta ai minimi termini e zavorrata da acquisti inutili e costosi. A partire da quelli di Nzonzi e Pastore, veri e propri pozzi senza fondo che hanno drenato per oltre tre anni risorse le quali avrebbero potuto permettere alla società capitolina di essere molto più competitiva di quanto non sia stata effettivamente. Per capire meglio il disastro messo in atto da Monchi basterà ricordare che soltanto con il regalo del cartellino per l’ultimo anno, la Roma ha infatti risparmiato cinque milioni di euro. Che ora potrà destinare al mercato di gennaio. […]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui