Polemiche con Mourinho che non le manda a dire

408

Polemiche con Jose Mourinho che nel bene o nel male fa parlare sempre di sè. Questa volta lo Special One è stato protagonista di un disaccordo con l’arbitro ed il tecnico del Monza, Palladino. La gara tra Roma – Monza si è chiusa quindi con le polemiche. La vittoria in extremis dei giallorossi con la rete di El Shaarawy al novantesimo ha tuttavia alleggerito gli animi. Il Gesto di Mourinho alla sua espulsione verso la panchina avversaria ha irritato Palladino e il suo team. Subito scintille con il Monza che protesta con una pronta reazione di fuoco.

Ma da dove è partita tutta la polemica in campo

La gara è ancora sullo 0-0, si arriva al 41′ del primo tempo, quando D’Ambrosio viene espulso per doppia ammonizione. Il rosso del direttore di gara scatta per un fallo a centrocampo sul centravanti Belotti. Da qui in poi prende animo una protesta in campo dell’ex calciatore dell’Inter. Segue quella della panchina del Monza e di Nuno Santos, preparatore dei portieri della Roma. Mourinho, però, non rimane in silenzio e risponde alle accuse della panchina del Monza. Il tecnico si rivolge agli avversari e fa il gesto con la mano come a dire: “Parlate, parlate”.

I due allenatori si erano già punzecchiati alla vigilia della partita

Nel pre-gara già si erano già avute delle avvisaglie di polemiche, con i due allenatori che si erano punzecchiati. “Non conosco Palladino, non abbasso il mio livello”. Questa la risposta di Mou alla domanda di un giornalista in conferenza stampa. La risposta del tecnico del Monza, Palladino è arrivata poco prima della sfida dell’Olimpico. Una risposta pacata per cercare di smorzare la tensione: “C’è grande stima, è un maestro, un genio del calcio, ha fatto la storia. Sono cose di campo che nascono e finiscono lì”. Una partita che ha regalato emozioni e polemiche.