Terremoto a Trigoria: “Ragazzi me ne vado”

Annuncio a sorpresa per la Roma che dovrà ripartire da zero

Tempo di lettura: 1 Minuti
1880

Terremoto a Trigoria, una delle zone più sismiche della nostra serie A. Non foss’altro per la presenza di personaggi forti

Mourinho di certo è uni di quelli, che nel bene o nel male, accentra su di se molte attenzioni.

Talvolta in maniera discutibile e poco ortodossa.

Stavolta in casa Roma arriva l’ennesimo missile terra aria.

A lanciarlo non è stato stavolta il tecnico giallorosso, mauna persona comunque a lui legata.

Stiamo parlando di Tiago Pinto, direttore sportivo e uomo mercato di punta della società capitolina.

Pinto ha deciso di lasciare la società, dopo la fine del mercato invernale.

Le frizioni con il tecnico di Setubal, e con parte del pubblico romanista, l9 hanno spinto a dare le dimissioni.

Terremoto a Trigoria: motivazioni e ricerca del nuovo direttore

Oltre a queste motivazioni, pare che dietro questa decisione ci sia una proposta.

A suonare l’arpa pare sia il calcio arabo, multimilionario ed in grado di convincere molti.

Terremoto a Trigoria

La Roma ora ha ufficialmente bisogno di un nuovo ds ma ringrazia Pinto per l’operato su tanti fronti.

Prima della data del 1 febbraio i tifosi si aspettano alcuni rinforzi.

Si parla di almeno un difensore (Hujisjen) per mettere una toppa all’emergenza continua.

La prima scossa del terremoto romanista è arrivata!