Paris Saint Germain fermato dal Bruges in Champions League

Poco esaltante la prima uscita europea della nuova squadra di Messi

461

Prima battuta d’arresto per il Paris Saint Germain in Champions League. La squadra che ormai da anni domina regolarmente il calciomercato, accumulando fuoriclasse su fuoriclasse, ha infatti pareggiato per 1-1 in casa del Bruges. E se c’è una squadra che può recriminare sul risultato finale, è proprio quella belga.

Un Paris Saint Germain molto deludente

La gara è iniziata coi belgi in evidente stato di soggezione psicologica. Sono però bastati pochi minuti, al Bruges, per accorgersi che il diavolo era meno brutto di quanto dipinto prima della gara.
In particolare, non ha funzionato il trio delle meraviglie, formato da Messi, Neymar e Mbappè. Il timore paventato da molti, ovvero quello legato al fatto che il pallone è pur sempre uno solo, ha subito preso sostanza, con i tre attaccanti che non si sono in pratica mai cercati, agevolando in tal modo la difesa dei padroni di casa.
Il PSG è andato in vantaggio al quarto d’ora, con Herrera, su assist di Mbappè, ma da quel momento è stato il Bruges a condurre le danze. Trovando il pareggio con Vanaken al 27′ e sfiorando più volte il raddoppio.
Mentre i parigini sono riusciti a farsi realmente pericolosi soltanto in una occasione, con Messi, il quale ha colto l’incrocio dei pali prima di essere definitivamente ingabbiato. Alla fine il risultato ha premiato più il PSG che il Bruges, spingendo molti osservatori a porsi domande sulla reale statura dei transalpini.

Donnarumma in panchina

In casa PSG fa intanto parlare la panchina consegnata a Donnarumma. Pochettino ha infatti scelto Keylor Navas per la vernice europea stagionale, destando notevole sorpresa tra gli addetti ai lavori. Soprattutto alla luce dell’ingente investimento operato dalla dirigenza per portare sotto la Torre Eiffel il miglior portiere degli ultimi Europei.
Resta ora da capire se Pochettino abbia intenzione di avvicendare i suoi numero uno, o se invece consideri Navas il vero titolare. La risposta al quesito arriverà già dalle prossime gare.

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui