Sport ultime notizie tennis: Murray rompe il silenzio sul caso vaccini

Lo scozzese, ex numero uno, pretende chiarezza per la serenità di tutti

571
Andy Murray
Andy Murray

Sport ultime notizie tennis: Andy Murray ha espresso la propria preoccupazione per il gran numero di giocatori di tennis non vaccinati.

Andy Murray
Andy Murray

Sport ultime notizie tennis: Murray rompe il muro del silenzio sulla questione vaccinazioni

L’ex numero uno ha lasciato intendere chiaramente che tutto questo potrebbe diventare un problema crescente. E soprattutto potrebbe minacciare la salute dell’intero circuito. Murray è stato vaccinato e ha anche toccato con mano la gravità del virus, avendo contratto lui stesso il Covid all’inizio dell’anno.

Sport ultime notizie tennis: il caso vax e anti-vax

Murray si aspetta che la divisione durante i tornei tra vax e anti-vax si intensifichi in vista dell’Australian Open. Dove è probabile che i tennisti vaccinati e non vengano trattati in modi diversi. “Prevedo che diventerà un problema nei prossimi mesi”, ha detto Murray. L’atleta dovrebbe intanto giocare contro la terza testa di serie Stefanos Tsitsipas agli US Open al via oggi. “Le conversazioni per quanto riguarda l’Australian Open stanno già in fase molto avviata. I giocatori che sono stati vaccinati avranno condizioni molto diverse dai giocatori che non sono vaccinati”, ha spiegato Murray.

Tributi di stima all’unisono per Murray

I tributi di stima si stanno moltiplicando, a tutti i livelli. Ci voleva la solita saggia franchezza di Andy Murray a rompere il rumoroso silenzio che stava crescendo intorno alla questione “vax o no vax”. Troppo silenzio all’interno del circuito professionistico del tennis. Un tema sul quale il n.1 sportivo e sindacale del mondo della racchetta, Novak Djokovic, tentenna pericolosamente. E anche un giovane ambizioso e carismatico come Stefanos Tsitsipas esita e farfuglia.

Nessuna esitazione

Nella conferenza stampa pre-Us Open, lo scozzese, ex n.1 pure lui, non ha invece avuto esitazioni a rispondere alla più logica delle domande. Pensi che sia sostenibile una situazione in cui agli spettatori del torneo è fatto obbligo di vaccinarsi e ai giocatori no? E nemmeno si sa chi di loro è vaccinato e chi no?

Il coraggio di Sir Andy

Sir Andy è intanto impegnatissimo a cercare di recuperare la condizione migliore. Ieri si è allenato con Djokovic, nelle prossime ore aprirà il torneo maschile sull’Arthur Ashe nel match di cartello proprio contro Stefanos Tsitsipas. Lo scozzese non perde mai di vista il mondo che lo circonda. E ha imparato nella sua lunga e fulgida carriera a non perdere mai di vista il vero senso delle cose. E così ha dato un sintetico quadro della situazione e ha fatto le sue considerazioni.

Serve un cambiamento delle regole

“Penso che nei prossimi mesi le cose dovranno cambiare, ha affermato. So che è già aperta la discussione riguardo ai prossimi Australian Open e qualche decisione è già stata presa. I giocatori che si sono vaccinati sono destinati ad avere condizioni diverse rispetto a quelli non vaccinati. Posso immaginare che questo sarà il tema principale dei prossimi mesi. Se il circuito dei tornei andrà avanti, lo farà con un approccio simile agli Open d’Australia. Anche se un sacco di gente nel Tour non si è ancora vaccinata, sarà normale che chi lo è già possa allenarsi e muoversi liberamente tra l’hotel e gli impianti. E magari non debba nemmeno sottoporsi a quarantena. Ci saranno di sicuro lunghe discussioni, tra chi organizza e i giocatori coinvolti, per trovare una soluzione”.

Ecco chi è Andy Murray

Quali sono le vostre riflessioni su quanto accade nel mondo del tennis in merito ai vaccini? Lasciate qui il vostro commento e condividete articolo.

https://t.me/joinchat/SHcdBxdDZQadIvhwJlgbYA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui