Verona-Empoli, partita delicatissima allo stadio Marc’Antonio Bentegodi

Terzultima contro penultima, il diktat: evitare di sbagliare

Tempo di lettura: 2 Minuti
325

Verona-Empoli è uno dei quattro anticipi del sabato della ventesima giornata di Serie A, in campo alle ore 18. La squadra di Baroni ospita la squadra di Andreazzoli: terzultimo il Verona con quattordici punti, contro un Empoli penultimo con tredici punti. E’ questa l’attuale drammatica situazione di entrambe le squadre in classifica, dopo diciannove giornate di campionato. Sarà la settima volta che si giocherà Verona-Empoli in Serie A con: quattro vittorie scaligere, un pareggio e una vittoria toscana. La prima volta in massima serie, risale alla stagione 1986/87: 1-0 per il Verona con rete di De Agostini. Stesso risultato nella stagione seguente – 1987/88 – 1-0 per il Verona (Elkjaer).

Verona-Empoli, dopo 27 anni il terzo match in Serie A

Per ritrovare un altro Verona-Empoli in Serie A, occorre viaggiare ventisette anni da quell’1-0 della stagione 1987/88: stagione 2014/15, 2-1 per il Verona. Goal dell’Empoli di Saponara e rimonta gialloblù con Moras e Sala. Nel 2015/16 ecco l’unico successo ospite: 0-1 Empoli firmato da Costa. Nel 2021/22 altro 2-1 per il Verona: Barak, Romagnoli (Empoli) e Tameze al 91′. Mentre nella scorsa stagione – 2022/23 – 1-1 tra Verona e Empoli al Bentegodi: goal di Gaich per il Verona e autorete di Magnani al 96′. Dunque il quarto goal dell’Empoli in casa del Verona in Serie A, non solo all’ultimo respiro, ma anche grazie ad un’autorete. Un colpo di fortuna che servirebbe adesso a entrambe le squadre.

Verona-Empoli, quattro vittorie gialloblù: due per 1-0 e due per 2-1

In sei match in Serie A tra Verona ed Empoli in Serie A, in quattro circostanze ha vinto il Verona: due vittorie per 1-0 (nel 1986/87 e nel 1987/88) e due vittorie per 2-1 (nel 2014/15 e nel 2021/22). Una partita dall’esito scontato sembra per il Verona, contro un Empoli che si troverà di fronte una trasferta da sempre ostica per lui: appena una vittoria in sei occasioni. Per vincere è necessario che queste vittorie da una passino a due, per sperare di smuovere un po’ una situazione già critica di suo. Discorso simile anche per il Verona stesso, il quale gli servono punti per uscire da una zona pericolosa nel quale è immischiato in questo momento. Di sicuro in Verona-Empoli lo 0-0 non esiste.