Allenatore Cagliari: tre opzioni sul tavolo

Il club può percorrere una delle tre strade indicate

Tempo di lettura: 1 Minuti
5868
Allenatore Caglairi

Allenatore Cagliari, il grande dilemma. Dopo l’addio annunciato da Claudio Ranieri, la società sta mettendo a fioco il profilo di colui che sarà il nuovo tecnico rossoblu

La società dovrà scegliere, tenendo conto di alcuni punti.

L’allenatore esperto, l’usato sicuro, un pò come è stato proprio per il tecnico di Testaccio.

In questo caso si punterebbe su Juric o baroni, protagonista della splendida stagione disputata con il verona.

C’è poi chi fa il nome di Dionisi, esonerato dal Sassuolo retrocesso in B con Ballardini.

Questa pare essere la rosa dei tecnici sui quali potrebbe puntare il Cagliari.

Allenatore Cagliari: i piani B e C

C’è poi l’opzione che contemplerebbe l’allenatore che arriva dalla serie cadetta.

I nomi?

Si parte da Vivarini del Catanzaro, auitore di una grandde stagione, passando per l’ex calciatore rossoblu Paolo Bianco, fino a Giovanni Stroppa e Andrea Pirlo.

Infine potrebbe essere valutata la promozione di Fabio Pisacane dalla Primavera.

Giulini de Bonato nei prossimi 15-20 giorni vaglieranno tutte le opzioni, per poi scegliere il nuovo tecnico che guiderà la squadra la prossima stagione.

L’importante sarà non sbagliare.

Il Cagliari ha bisogno di un condottiero, di una guida tecnica che tenga unito lo spogliatoio e che sia in grado di dare le giuste motivazioni ai calciatori.