Dpcm oggi, Sicilia zona rossa e Lazio zona arancione? tutte le novità

La nuova Ordinanza del Ministro Speranza ha confermato la zona rossa per 4 regioni ma potrebbero esserci dei cambiamenti

1498

Dpcm oggi, Sicilia in zona rossa e Lazio in zona arancione? sono queste le ultime novità che potrebbero entrare in vigore già dalla prossima settimana.

Speranza ha firmato l’ordinanza: confermate le zone rosse e arancioni

Sembra essere infondata l’ipotesi di una zona rossa immediata per la regione siciliana; per ora il Ministro Speranza infatti ha confermato nella nuova ordinanza che rimarranno in vigore fino al 4 dicembre le misure attuali; quindi Piemonte, Lombardia, Valle D’Aosta e Calabria restano in zona rossa, la Sicilia e la Puglia in zona arancione.

Tuttavia, come confermato dal Ministro Boccia, non sono da escludere nuove zone rosse e nelle prossime ore ci sarà un’azione di monitoraggio degli indici di contagio che potrebbe modificare nuovamente il colore di alcune regioni.

Dpcm oggi, Sicilia in zona rossa? Piemonte e Lombardia protestano, Lazio rischia zona arancione

La Sicilia, che ha registrato un +30% dei contagi, insieme a Puglia, Basilicata e Abruzzo rischia di entrare quindi in zona rossa, che vorrebbe dire lockdown; di fatto alcuni governatori come Marsilio, per quanto riguarda la Regione Abruzzo, hanno già emanato misure restrittive tali da essere già in una sorta di “lockdown”. Anche Musumeci in Sicilia ha deciso di chiudere tutte le attività non essenziali la domenica e i festivi.

Lazio in zona arancione? si vocifera un cambio di colore anche per la regione Lazio, dato che nonostante una diminuzione dell’ indice rt dei contagi le terapie intensive sono piene; per ora resta in zona gialla, ma nelle prossime ore rischia di passare a misure più restrittive.

Attilio Fontana e Alberto Cirio, governatori di Lombardia e Piemonte, si sono opposti alla nuova ordinanza, sostenendo che con gli attuali numeri le rispettive regioni potrebbero essere “già in zona arancione”.

In effetti, gli indici di RT di entrambe le regioni sono notevolmente migliorati, ma almeno fino al 27 le misure sono confermate; infatti per passare in una zona con restrizioni più “leggere” bisogna far passare almeno 14 giorni.

Il 27 quindi Lombardia e Piemonte potranno far notare il miglioramento degli indici Rt e passare in zona arancione, cosa molto probabile; contestualmente proprio il 27 potrebbe essere il giorno decisivo in cui Sicilia, Puglia e Abruzzo tra tutte potrebbero passare in zona rossa.

Sicilia in zona rossa, cosa cambia in ambito sportivo

In ambito sportivo cosa cambia qualora la Sicilia dovesse entrare in zona rossa? per quanto riguarda lo sport professionistico nulla; infatti gli eventi e le competizioni ritenuti di interesse nazionale dal Coni e dal Cip possono continuare a svolgersi a porte chiuse.

Cambiano le cose per quanto riguarda l’attività motoria (passeggiata) e sportiva (corsa, bici ecc.), che entrando in zona rossa potrebbero essere svolte solo singolarmente e solo in prossimità della propria abitazione; verrebbero chiusi infatti tutti i centri sportivi e i circoli privati all’aperto, che in zona gialla e arancione possono invece restare aperti.

Fino a nuove disposizioni in tutta Italia continuano invece ad essere vietati gli sport di contatto, le attività sportive amatoriali come il calcetto e restano chiuse palestre e piscine.

 

 

 

Salve, sono Andrea Pignatiello, 22 anni, vengo da Torino e sono appassionato da sempre di sport ed in particolare di calcio. Collaboro con alcune testate giornalistiche online da un pò di anni e scrivo principalmente proprio di calcio e calciomercato. Ho lavorato anche qualche settimana e scritto 2 articoli su un noto quotidiano sportivo piemontese "Sprint e Sport".

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui