Giro d’Italia 2022, quinta tappa al francese Arnaud Démare

Battuti Gaviria e Nizzolo, Ballerini quarto. Juan Pedro Lopez ancora in rosa

Tempo di lettura: 2 Minuti
310

Giro d’Italia 2022, quinta tappa al francese Démare. Il secondo arrivo in volata della corsa rosa ha visto trionfante il francese della Groupama, che ha battuto un furioso Gaviria, il quale ha lamentato un problema meccanico nel momento decisivo. Terzo e quarto posto per il italiani Giacomo Nizzolo (Israel-PremierTech) e Davide Ballerini (Quick-Step Alpha Vinyl). Sesta vittoria di tappa al Giro per il vincitore dopo la Ravenna-Modena del 2019 e 4 successi nel 2020 (Villafranca Tirrena, Matera, Brindisi, Rimini). Questo l’ordine di arrivo (prime posizioni):

1. Arnaud Démare (Groupama-FDJ) 4h03’56”
2. Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) s.t.
3. Giacomo Nizzolo (Israel-PremierTech) s.t.
4. Davide Ballerini (Quick-Step Alpha Vinyl) s.t.
5. Biniam Girmay 8Intermarché-Wanty-Gobert) s.t.

Giro d’Italia 2022, quinta tappa al francese DémareLa cronaca della tappa Catania-Messina e la sesta tappa

Una volata orfana di Cavendish ed Ewan che sulla salita di Portella Mandrazzi, a 106 km dall’arrivo si sono staccati. Ha perso terreno anche Démare. L’unico a rimanere con i migliori è stato Gaviria. Corsa che si è subito accesa con una fuga partita al secondo chilometro: Jaakko Hänninen (Ag2r), Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Mattia Bais (Drone Hopper – Androni Giocattoli), Filippo Tagliani (Drone Hopper – Androni Giocattoli) e Mirco Maestri (Eolo-Kometa) poi ripresi dal gruppo, andato incontro alla voltata finale. Classifica generale invariata, con lo spagnolo Juan Perdo Lopez ancora in maglia rosa, tallonato da Kamna a 39″ e da Taaramae a 58″. La sesta tappa prevede Palmi-Scalea (Riviera dei Cedri). La carovana rosa si sposta in Calabria per la sesta frazione del 105esimo Giro: il percorso, considerato non particolarmente impegnativo, è lungo 192 chilometri. L’unica asperità della giornata è la salita dopo Mileto fino all’Aeroporto Razza di Vibo Valentia. Perfetta per i velocisti.

Giro d’Italia 2022, quinta tappa al francese Démare. Nibali annuncia il ritiro dalle corse

Il Giro è arrivato a Messina, a casa di Vincenzo Nibali. ‘Purtroppo‘ era una tappa per velocisti e non ha dato a Vincenzo la possibilità di mettersi in mostra e tentare la vittoria di tappa. Poco importa perché il corridore dell’Astana ha fatto un annuncio comunque importante dopo la 5a frazione del Giro d’Italia: “È il mio ultimo Giro, a fine stagione mi ritiro”. Una decisione maturata ormai da mesi, dopo tutte le difficoltà incontrate nelle prime settimane di questa stagione per prepararsi in vista del Giro. Difficoltà sommate al non essere più competitivi come una volta, sull’Etna ha preso 2′ 30″ dai big, e così questa decisione era ormai inevitabile per Vincenzo che però chiude una carriera con i fiocchi. È uno dei 7 corridori ad aver vinto tutti i Grandi Giri nella storia, questo basta per definire la carriera dello Squalo che proprio nella città dello Stretto annuncio il suo addio imminente al mondo del ciclismo.

 

 

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 14 = 16