Giro d’Italia, quarta tappa al tedesco Kamna

Lo spagnolo Juan Pedro Lopez nuova maglia rosa, crollano i big

167
Tempo di lettura: 3 Minuti

Giro d’Italia, quarta tappa al tedesco Kamna. Come ampiamente previsto, il primo arrivo in salita, sull’Etna, ha fatto le prime vittime illustri. Tutti i big sono andati in crisi e sono arrivati al traguardo con distacchi importanti, il leader Van der Poel si è sfilato la maglia rosa. Indossata dallo spagnolo Juan Pedro Lopez delle Trek-Segafredo, compagno di squadra dell’italiano Ciccone. La tappa Avola-Etna è stata vinta dal tedesco Kamna, proprio sul nuovo leader della classifica generale. Il gruppo del favorito Carapaz a 2’37” dal vincitore: staccati Nibali, Dumoulin e Van der Poel. Ritiro per il colombiano Miguel Angel Lopez.

Giro d’Italia, quarta tappa al tedesco Kamna. La gara e la nuova classifica generale

I 1892 metri d’altitudine del rifugio Sapienza incoronano il vincitore della quarta tappa (di ritorno in Italia dopo l’avvio ungherese) del Giro 2022: come nel 2020 l’Etna premia la fuga di giornata, e ad alzare le braccia al cielo al termine dei 172 chilometri è Lennard Kamna (Bora Hansgrohe) che in tal modo peraltro strappa a Rick Zabel l’azzurro degli scalatori.
Sia Kamna che Lopez sono alla prima partecipazione alla Corsa Rosa. Il tedesco mette la propria firma al Giro dopo averla piazzata due anni fa al Tour de France, mentre Lopez è la più giovane maglia rosa spagnola di sempre, la prima dopo Alberto Contador, e concretizza un’ironia della sorte legata al cognome: per un Miguel Angel capitano designato dell’Astana che dà forfait, c’è un Juan Pedro che gioisce un po’ a sorpresa e che potrà godersi il rosa nelle prossime due giornate dedicate agli atleti veloci. Capitolo Italia: riescono a tenere la ruota dei big e sono i nostri connazionali meglio piazzati Domenico Pozzovivo (Intermarché Wanty Gobert) e Giulio Ciccone, peraltro compagno di Lopez. Da segnalare il ritiro di Jakub Mareczko che si è fermato per un raffreddamento. Questa la classifica generale (prime posizioni): 1. Juan Pedro Lopez 2. Kamna a 39″, 3. Taaramae a 58″, 4. Yates a 1.42″, 5. Vansevenant a 1.47″, 6. Keldermann a 1,55″, 7. Pello Bilbao a 2′. Nibali staccato di 4 minuti, Dumoulin di 8 e Van der Poel di 10.

Giro d’Italia, oggi Catania-Messina

Dopo la salita dell’Etna che ieri ha cambiato i connotati alla classifica generale, il Giro d’Italia 2022 torna ad acquietarsi. Oggi andrà in onda la quinta tappa della Corsa Rosa, la Catania-Messina di 174 km; una frazione che con tutta probabilità vedrà un’altra volata di gruppo, vista anche la conformazione della giornata. La strada inizia ad impennarsi immediatamente all’altezza di Acireale, mentre dopo poco più di 50 km dal via arriva la salita di Portella Mandrazzi, un seconda categoria molto lungo ma con pendenze affatto impossibili, sempre attorno al 4%. Poi lunga discesa e tappa che diventa praticamente pianeggiante. Ci sarà il tempo per tutti i velocisti di poter recuperare il margine perso sul Portella Mandrazzi e giocarsi la vittoria. Primo fra tutti, Mark Cavendish (Quick Step-Alpha Vinyl), vincitore della prima volata a Balatonfured e dando l’impressione di avere qualcosa più degli altri, Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) ed Arnaud Demare (Groupama-FDJ) in testa. Il suo maggior rivale sarà con tutta probabilità Caleb Ewan (Lotto-Soudal), che dopo non essersela giocata in Ungheria vorrà riscattarsi; attenzione anche a Biniam Girmay (Intermarché-Wanty-Gobert). Fra gli italiani, si puntano gli occhi su Giacomo Nizzolo (Israel-Premier Tech) che a Balatonfured si è dovuto accontentare di un mediocre undicesimo posto; cercheranno di farsi spazio anche Simone Consonni (Cofidis) ed Alberto Dainese (Team DSM).

 

 

 



Ex atleta di pallacanestro, con un passato nel calcio e nelle giovanili Inter. Tifoso milanista. ma scrittore obiettivo e chiaro. Amante dello sport in generale. Nato a Lecce, dove attualmente vive e lavora.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

8 + 2 =