Giro d’Italia 2022, Birmay vince e si ritira !

Il ciclista si è ferito all’occhio con il tappo dello spumante. Oggi l’undicesima tappa

Tempo di lettura: 3 Minuti
344

Giro d’Italia 2022, Birmay vince e si ritira ! Biniam Girmay vince la maglia rosa della sfortuna. Il corridore eritreo, durante la cerimonia di premiazione dopo la vittoria nella decima tappa del Giro d’Italia 2022, si è fatto male con il tappo dello spumante che ha colpito con forza il suo occhio sinistro. Appena sceso dal podio è andato dal suo staff dicendo di non vedere quasi niente e per questo è stato trasportato all’ospedale Carlo Urbani di Jesi. Stamattina il comunicato ufficiale della Intermarché Wanty Gobert, che ha ufficializzato il ritiro. Girmay aveva trovato la sua prima vittoria in una tappa del Giro, diventando il primo ciclista eritreo a vincere una frazione della Corsa Rosa, il secondo africano di sempre dopo Alan van Heerden nel 1979.

Giro d’Italia 2022, cronaca della decima tappa

La decima tappa della corsa italiana ha due protagonisti: Michele Scarponi, ricordato dalla corsa rosa grazie al passaggio nella sua Filottrano e Biniam Girmay, che parte lunghissimo e brucia di potenza il fenomeno Mathieu Van der Poel. Il tutto dopo aver sbagliato una curva a pochi km dal traguardo. La ‘volatina’ va invece a Vincenzo Albanese, che regola il gruppo dei superstiti dopo i tanti muri marchigiani: tra essi ci sono tutti gli uomini in lotta per la classifica generale, ancora guidata da Juan Pedro Lopez. I fuggitivi di giornata erano stati Alessandro De Marchi (Israel-Premier Tech), Lawrence Naesen (AG2R Citroen Team) e Mattia Bais (Drone Hopper-Androni Giocattoli). Sulla salita di Crocette di Montecosaro (4,9 km con una pendenza media del 2,2%), Christopher Juul Jensen (Team BikeExchange-Jayco) rompe gli indugi in gruppo scosso da una caduta che coinvolge tra gli altri anche Richard Carapaz (Ineos Grenadiers): le pendenze del primo dei tanti muri marchigiani si rivelano fatali per Caleb Ewan (Lotto Soudal), che affonda ulteriormente sullo strappo di Recanati (3 km con una pendenza media del 7%) insieme a Mark Cavendish (Quick-Step Alpha Vinyl Team). La sfortuna si sposta poi su Mathieu Van Der Poel (Alpecin-Fenix), vittima di un problema meccanico: l’olandese rientra regolarmente in gruppo, mentre davanti resta il solo De Marchi prima di essere riassorbito a 20 km dal traguardo. La corsa si presenta quindi compatta sulle prime rampe della salita di Monsano (4,2 km con una pendenza media del 4,2% e massima dell’11%): l’andatura velocissima screma il gruppo, dal quale prova a scattare in discesa Vincenzo Nibali (Astana Qazaqstan Team). Nessuno riesce a fare il vuoto e così a decidere la tappa è una volata ristretta: a spuntarla è Biniam Girmay (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux), che con uno sprint lunghissima brucia Van Der Poel, il rivale più accreditato alla vigilia.

Giro d’Italia 2022, l’undicesima tappa Santarcangelo di Romagna – Reggio Emilia

Il Giro d’Italia prosegue senza sosta e arriva oggi mercoledì 18 maggio alla sua undicesima tappa, che si terrà interamente in Emilia Romagna: la carovana rosa partirà da Santarcangelo di Romagna e si fermerà a Reggio Emilia, esattamente presso il “Parmigiano reggiano food stage”. Il percorso con poche difficoltà, non prevede nessun Gran Premio della Montagna, potrebbe favorire i velocisti del gruppo. Orario di partenza alle 12.20 con i ciclisti che si muoveranno sulla A14 in direzione Bologna-Imola-Ravenna e proseguiranno in direzione Rimini-Pesaro: in tutto saranno 203 i km da percorrere ma totalmente pianeggianti, in quanto la tappa si svolge interamente lungo le strade di pianura. Il Giro passerà anche da Cesena, Forlì, Imola, Bologna e Carpi. Sarà Lopez, al primo posto della classifica generale, a partire in rosa, favoriti Cavendish e Gaviria. La Rai ha una buona copertura in diretta e in chiaro di tutta la tappa: inizierà la sua programmazione con “Aspettando il Giro” su Rai Sport +HD. A partire dalle 14:00, la telecronaca passa su Rai 2 per “Giro in diretta” e “Giro all’arrivo”. Infine, al termine della corsa ci sarà il consueto “Processo alla Tappa” e alle 20, su Rai Sport + HD, “Arriva il Giro”. Tuttavia, per assistere alla tappa integralmente e senza nessuna interruzione, anche questa tappa è disponibile, per gli abbonati, sulle piattaforme Eurosport, Discovery+ e GCN+.

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 2 + 5 =