NBA risultati del 6 gennaio 2022

4 le partite nella notte. Sconfitta per Golden State senza Stephen Curry. Chris Paul domina i Clippers

162
NBA risultati 6 gennaio 2022
NBA risultati 6 gennaio 2022

I risultati NBA del 6 gennaio 2022. Partiamo dai Memphis Grizzlies che travolgono i Detroit Pistons 118 a 88 con Ja Morant che porta a referto 22 punti, 9 rimbalzi e 6 assist. Si tratta della settima vittoria consecutiva per i Grizzlies che da quanto è rientrato Morant ha decisamente cambiato marcia in NBA. Per i Pistons, invece, relegati al penultimo posto a Est, è la settima sconfitta nelle ultime 10 gare.

I risultati NBA del 6 gennaio 2022: Golden State cade a New Orleans senza Curry

Una sconfitta annunciata per i Golden State Warriors che si sono presentati alla partita senza gli infortunati Stephen Curry, Draymond Green e Juan Toscano-Anderson. La squadra rimareggiata nulla ha potuto contro i Pelicans di Brandon Ingram che ha chiuso il match con 32 punti (60% dal campo), 11 rimbalzi e 6 assist. Per gli Warriors è la seconda sconfitta consecutiva, dopo quella rimediata contro i Dallas Mavericks, facendogli perdere il primo posto a Ovest.

Risultati NBA del 6 gennaio 2022, i Phoenix dominano i Clippers e conquistano il primo posto a Ovest

I Phoenix Suns si prendono il primo posto nella classifica Ovest, a discapito dei Golden State Warriors. Il solito Chris Paul trascina la propria squadra alla vittoria contro i Los Angeles Clippers. Il giocatore veterano chiude la partita con una tripla doppia da 14 punti, 13 rimbalzi e 10 assist. Alla squadra di Los Angeles non basta un ottimo Marcus Morris con 26 punti e 8 rimbalzi, con 3 su 6 da 3 punti.

Risultati NBA del 6 gennaio 2022, la partita più accesa va in scena al Madison Square Garden dove i Knicks vincono allo scadere

Una partita elettrizzante quella che va in scena a New York dove si affrontano i Boston Celtics e i New York Knicks. In particolare si danno battaglia, a suon di triple, i campioni delle due squadre. Da un lato Jason Tatum dei Celtics che termina la partita con 36 punti (6 su 11 dalla distanza), 6 rimbalzi e 9 assist. Dall’altro Evan Fournier con una prestazione sontuosa da 41 punti, 8 rimbalzi e 2 assist con ben 10 triple messe a segno su 14 tentativi. Ma il protagonista e match winner della gara è R. J. Barrett che a 1,5 secondi dalla sirena mette a segno una tripla impossibile per il 108 a 105 finale per i New York Knicks.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui