Balotelli e la Nazionale. Il giocatore ha di nuovo voglia di Azzurro

Ospite in un intervista presso OWC Sport rilasciata su Twitch, Balotelli ha espresso la sua volontà di rivestire i panni della Nazionale.

357
balo ita

Mario Balotelli e la Nazionale. Il giocatore ha di nuovo voglia di Azzurro- Mario Balotelli, che ha preso parte come ospite di OWC Sport ad una diretta streaming su Twitch, ha parlato di vari argomenti, tra questi anche l’Italia. Mario ha infatti espresso la sua volontà di tornare a indossare la maglia azzurra. L’ex Milan e Inter ha affermato di sentirsi bene e di poter meritare la convocazione di Mancini, che lo aveva già riportato in nazionale a inizio della sua avventura sulla panchina dell’Italia. Balotelli gioca attualmente al Adana Demirspor, squadra che milita nella massima serie del campionato turco: la Süper Lig. Infatti, dopo l’esperienze deludenti in Italia con il Brescia e con il Monza, Mario ha deciso di andare a giocare nel campionato turco e ora che sta facendo bene, si è messo a disposizione di Mancini. Tuttavia la domanda sorge spontanea: Balotelli dovrebbe tornare in Nazionale? 

Perché sì- Come affermato da lui stesso, e come le statistiche testimoniano, Balotelli è in forma. Il giocatore ha perso chili sì, ma non la fame del gol. Malgrado l’Adana Demirspor occupi momentaneamente la decima posizione in classifica, Super Mario ha già messo a segno cinque reti in dodici partite da inizio campionato. L’attaccante segna e gioca bene, insomma, fa ciò che ora a Mancini servirebbe. Le partite con la Svizzera e l’Irlanda del Nord hanno chiaramente messo in evidenza i problemi dell’Italia in attacco. Fatta eccezione per Immobile, le altre punte non riescono a incidere. La Nazionale ha bisogno di giocatori come Balotelli. L’oramai attaccante 31enne ha esperienza alle spalle e, se in forma, può tornare davvero utile a Mancini. Nei play-off per la qualificazione al Mondiale non sono ammessi errori, ragion per cui, se Balotelli dovesse continuare così, non ci sarebbero motivi per lasciarlo fuori dalla Nazionale.

Un altra ragione per cui potrebbe essere convocato è Mancini. Come affermato dall’attaccante nel corso dell’intervista su Twitch, il rapporto con l’allenatore è più che positivo. I due hanno già condiviso varie avventure: Inter, Manchester City e Italia. Fu proprio l’attuale Ct della Nazionale a far debuttare Balotelli in serie A e a dargli un altra occasione con la maglia azzurra nel 2018, quando a debuttare fu in realtà Mancini, alla sua prima partita sulla panchina dell’Italia. Il quella partita, vinta dall’Italia 2-1, Balotelli andò a segno. Successivamente giocò anche l’amichevole contro la Francia e la partita di UEFA Nations League contro la Polonia. Malgrado siano solo tre presenze, è chiaro che Mancini non terrebbe mai Balotelli fuori dalla Nazionale a priori.

Perché no- Balotelli non sempre ha mostrato la mentalità da campione che, unita alle sue doti tecniche, gli avrebbe permesso di diventare uno dei centravanti più forti in Europa. Il suo atteggiamento dentro e fuori dal campo è sempre stato oggetto di polemiche. I suoi comportamenti poco professionali hanno fatto sì che venisse coniato il termine Balotellata. Forse è proprio questo uno dei principali ostacoli alla sua convocazione. I play-off saranno alquanto delicati ed è sicuramente meglio affrontarli con serenità. A maggior ragione se consideriamo che Balotelli sarebbe, in caso di convocazione, un elemento “nuovo” del gruppo e la sua personalità potrebbe rovinare l’equilibrio interno della squadra.

Un ulteriore dubbio sorge sulle prestazioni di Super Mario. Senza ombra di dubbio è in forma, ma le prestazioni regalate in un campionato minore come quello turco sono sufficienti a garantire a Balotelli la maglia della Nazionale? Questo sta a Mancini deciderlo, ma è sicuramente un fattore da tenere in considerazione. Non sempre i livelli dei vari campionati e competizioni sono equiparabili.

Sino a marzo c’è molto tempo per fare i dovuti calcoli. Mancini è un allenatore d’esperienza e saprà sicuramente cosa fare. Sta a Balotelli farsi trovare pronto dalla Nazionale, se quest’ultima ne avrà bisogna. La strada per riprendersi la maglia azzurra è lunga, ma Super Mario è sulla giusta via.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui