Red Bull Ring, parlano i piloti di MotoGP: “è troppo pericoloso”

I piloti hanno criticato la pista dove si tornerà a correre questa domenica per il GP d’Austria

641
Red Bull Ring

Red Bull Ring, parla Valentino Rossi

Valentino Rossi esprime la sua opinione sul Red Bull Ring, circuito austriaco che ha già ospitato il GP di Stiria l’ultima domenica e sul quale i piloti si contenderanno la vittoria anche questo fine settimana per il Gran Premio d’Austria. Il 9 volte campione del mondo pensa che “questa pista ha tre o quattro frenate selvagge. La più pericolosa è la curva 3 che stressa troppo i freni, basti vedere quanto successo l’anno scorso a Maverick (Viñales, ndr). Non so cosa possiamo fare noi oltre questo, non cambia mai nulla”.

Un altro veterano, il 32enne Aleix Espargarò, prende posizione nella questione. “Sono anni che diciamo che bisogna cambiare un paio di cose, ma invano” dice il pilota dell’Aprilia, che domenica ha vissuto una gara no anche per colpa di un paio di contatti con Marc Marquez.

 

Red Bull Ring: anche Mir critico nei confronti della pista

Lo spagnolo della Suzuki nonché campione del mondo in carica, domenica ha disputato un’ottima gara, arrivando dietro solo a uno strepitoso Jorge Martin. Questo il pensiero di Joan Mir: “La curva 3 è un punto critico, molto pericoloso specialmente quando l’asfalto è bagnato. La cosa pericolosa è che all’uscita delle curve 1e 3 c’è un saliscendi e se succede qualcosa non puoi vederlo”.

 

Nuovo layout in arrivo?

È tornato sull’argomento anche Jorge Martin, il vincitore della gara di domenica. “Ci hanno detto che in futuro il layout sarà diverso quindi penso e spero che risolveranno presto questo problema”.

Dal Red Bull Ring fanno appunto sapere che sono allo studio nuove modifiche, vedremo se e quando saranno apportate.

 

Ho 22 anni e sono uno studente all'università di Padova presso la facoltà di Comunicazione. Il mio sogno nel futuro è fare il giornalista sportivo: credo che fare di una passione anche il proprio lavoro sia il massimo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui