Italiani in NBA: Gallinari, Melli e Belinelli

Gli italiani Niccolò Melli, Danilo Gallinari e Marco Belinelli e il loro percorso in NBA verso i playoff

1004

Danilo Gallinari

Dai Clippers agli Oklahoma City Thunder, quest’anno l’NBA di Danilo Gallinari (da anni tra gli italiani in NBA) è iniziata con determinazione grazie anche al feeling con Chris Paul. Nella Western Conference i Thunder al momento si trovano alla posizione numero 9 della classifica.

La strada però è ancora in salita e l’obiettivo playoff potrebbe sfumare se la squadra non continuasse a vincere con costanza.

Marco Belinelli

Ritornato ai suoi amati San Antonio Spurs, squadra con cui ha vinto l’anello nel 2014, Marco Belinelli continua il suo percorso in NBA con un po’ difficoltà. Gli Spurs non hanno più i fenomeni Parker, Duncan e Ginobili ma al comando vede ancora coach Popovich e giocatori come DeMar DeRozan e LaMarcus Aldridge.

In questo momento San Antonio è 12° nella classifica della Western Conference e i playoff sono ancora lontani.

Niccolò Melli

La new entry italiana dell’NBA è Niccolò Melli ai New Orleans Pelicans che al momento si trovano al 14° posto nella classifica della Western Conference.

Melli ha iniziato la sua avventura statunitense imponendo al meglio il suo gioco, soprattutto in difesa, per essere utile alle vittorie della squadra. Zion Williamson è il talento di punta dei Pelicans ma c’è ancora molto lavoro da fare per raggiungere i playoff.

Italiani in NBA e playoff

La situazione in NBA vede in testa alla classifica i Los Angeles Lakers trainati da LeBron James nella Western Conference e Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo nella Eastern Conference. Molto probabilmente la sfida finale sarà proprio tra queste due squadre oppure ci saranno colpi di scena.

Forse i playoff non sono così irraggiungibili per Gallinari ma per Belinelli e Melli la strada è tutta in salita. La cosa positiva però è che tutti e tre i giocatori italiani stanno mostrando talento e maturità in campo, in grado di imparare dalle sconfitte ed essere pronti alle sfide più difficili.

Il campionato può ancora riservare sorprese sia di squadre che di giocatori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui