Allarme prosciutto, i dettagli sul ritiro e l’allerta alimentare

Allarme prosciutto, tutti i dettagli sul ritiro e l’allerta alimentare di un noto prodotto amato e consumato da molti italiani

Tempo di lettura: 1 Minuti
8480
Allarme prosciutto, i dettagli sul ritiro e l’allerta alimentare

Allarme prosciutto, i dettagli sul ritiro e l’allerta alimentare.

Un nuovo richiamo alimentare sta interessando, nel corso delle ultime ore, uno dei prodotti di maggior pregio e consumo degli italiani.

Parliamo di un noto prosciutto che è richiamato e ritirato dal mercato. Ecco tutti i dettagli nel nostro approfondimento.

Allarme prosciutto, i dettagli sul ritiro e l’allerta alimentare, il richiamo

Sul ilfattoalimentare.it leggiamo quanto di seguito fedelmente riportato:

Aldi ha richiamato un lotto di prosciutto cotto ad alta qualità del suo marchio Il Tagliere del Re per la presenza dell’allergene soia non dichiarato in etichetta, riscontrata durante analisi effettuate in autocontrollo. Il richiamo è stato segnalato anche dal ministero della Salute (aggiornamento del 7 febbraio 2023) Il prodotto in questione è venduto in tranci da 750 grammi con il numero di lotto L225139 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 21/02/2023. La catena di discount fa sapere che il prosciutto cotto richiamato è stato in vendita in tutte le filiali Aldi fino al giorno 03/02/2023.

Il prosciutto richiamato è stato prodotto per Aldi Srl dall’azienda Motta Srl nello stabilimento di via Capuana 44, a Barlassina, in provincia di Monza e Brianza (marchio di identificazione IT 679L CE).’.

Per maggiori informazioni, vi consigliamo di contattare il servizio clienti Aldi al numero 800 370370.

Fonte: ilfattoalimentare.it