Primavera 1: Samp-Inter 2-1, nerazzurri ko dopo 3 mesi

I blucerchiati rialzano la testa nel primo anticipo del 15° turno

Tempo di lettura: 2 Minuti
443
Calciomercato ultime notizie

Nel match d’apertura della 15ª giornata del Campionato Primavera 1, la Sampdoria si lascia immediatamente alle spalle il ko esterno contro il Torino conseguendo al “Tre Campanili” di Bogliasco (Genova) una vittoria sull’Inter per 2-1. Il secondo successo interno di fila, sancito dalle reti di Malagrida (6’) e Montevago (15’) che rendono inutile la realizzazione ospite di Martini (63’), consente ai blucerchiati di salire in classifica a 15 punti e di scavalcare, almeno per una notte, l’Atalanta al quindicesimo posto. Si ferma a tre la striscia di successi consecutivi dell’Inter che era imbattuta da sei gare. I nerazzurri, dodicesimi a quota 17, non perdevano, infatti, in campionato dal 17 ottobre quando vennero sconfitti in casa dal Sassuolo. Nel prossimo turno la Sampdoria farà visita alla Fiorentina, mentre l’Inter sarà nuovamente impegnata in trasferta contro il Cesena.

La cronaca

Grande avvio di gara della Sampdoria. I blucerchiati passano in vantaggio al 6’ con Malagrida a segno di testa sul secondo palo in occasione di un calcio d’angolo battuto dalla destra da capitan Migliardi. Gli ospiti continuano a subire le iniziative degli avversari. La Sampdoria raddoppia allo scoccare del quarto d’ora con un’incornata vincente di Montevago sugli sviluppi di un traversone proposto dalla destra da Malagrida. Felice Tufano, tecnico dei padroni di casa, si vede costretto al 17’ a sostituire per un problema muscolare l’esordiente Lötjönen con Peretti. Bisogna attendere il 19’ per la prima iniziativa degna di nota dell’Inter: Tantalocchi si rende protagonista di una tempestiva uscita bassa su Owusu. I nerazzurri cercano, senza fortuna, la via della rete con una conclusione da fuori area di Kamate (31’) e con una battuta al volo di Fontanarosa (38’).

La compagine di Cristian Chivu, dopo aver sfiorato il bersaglio al 57’ con un tentativo di Di Pentima, accorciano le distanze al 63’ con Martini liberato al tiro da un tocco di Iliev. La gara non riserva altre emozioni sino alle battute conclusive. Botis tiene in partita l’Inter opponendosi al 90’ in uscita a Montevago lanciato a rete da Uberti. Sul ribaltamento di fronte Di Maggio, ben servito sul versante di destra dell’area da Esposito, si vede respingere il suo diagonale. Le speranze nerazzurre di agguantare in extremis il pari si spengono al 94’: Andersen, da pochi passi, spedisce sul fondo di testa un cross invitante dalla sinistra proposto da Di Maggio.

Primavera 1: il tabellino di Sampdoria-Inter 2-1 (2-0)

Sampdoria (3-4-1-2): Tantalocchi; Lötjönen (17’ pt Peretti), Aquino, Miettinen; Porcu (24’ st Savio), Uberti, Cecchini, Migliardi; Malagrida; Montevago, Ivanovic (24’ st Conti). A disp.: Zorzi, Scardigno, Pellizzaro, Pozzato, Polli, Ntanda, Straccio, Leonardi. All.: Felice Tufano.

Inter (4-3-3): Botis; Nezirevic (41’ st Dervishi), Fontanarosa, Di Pentima, Pelamatti; Martini (28’ st Esposito), Stankovic, Kamate (28’ st Andersen); Owusu (41’ st Di Maggio), Zuberek, Iliev. A disp.: Calligaris, Tommasi, Guercio, Grygar, Stabile, Bonavita, Sarr, Biral, Stante. All.: Cristian Chivu.

Arbitro: Giordano di Novara.

Reti: 6’ pt Malagrida (S), 15’ pt Montevago (S), 18’ st Martini (I).

Note: ammoniti Nezirevic (I), Aquino (S) e Martini (I). Recupero 1’ pt; 5’ st.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 32 + = 41