Primavera 1: il Torino piega alla distanza il Cagliari

I granata, a seguito della vittoria interna per 3-1 riportata sui rossoblu, riagganciano il Lecce al secondo posto.

Tempo di lettura: 2 Minuti
640
I 5 giocatori italiani più conosciuti

La prima giornata del girone di ritorno del campionato Primavera 1 fa registrare il ritorno al successo del Torino: la compagine di Giuseppe Scurto si lascia alle spalle un periodo decisamente avaro di risultati (due ko esterni intramezzati da un pari interno nel torneo oltre all’eliminazione dalla Coppa Italia a opera del Genoa) conseguendo tra le mura amiche del “Silvio Piola” di Vercelli un’affermazione per 3-1 sul Cagliari.

La decima vittoria, sancita dalle reti di N’Guessan (39’), Corona (82’) e Weidmann su rigore (94’) che rendono inutile il provvisorio pareggio ospite siglato da Konaté (57’), consente ai granata di riagganciare al secondo posto il Lecce a quota 33 e mantenere, conseguentemente, inalterato il ritardo di due lunghezze dalla capolista Roma. Si ferma a tre la striscia di risultati utili del Cagliari. La squadra sarda, rimasta ferma a 27 punti, scivola in nona posizione. Mercoledì 15 febbraio, in occasione del turno infrasettimanale, il Torino sarà nuovamente impegnato in casa contro l’Atalanta mentre il Cagliari riceverà la visita dell’Inter.

La cronaca

Il Torino, dopo aver sfiorato il bersaglio con i tentativi di poco a lato di Ruszel (5’) e Weidmann (34’) dalla distanza, sblocca il risultato al 39’ con N’Guessan a segno di testa sul secondo palo in occasione di un traversone proposto dalla sinistra da Ansah. Prima dell’intervallo i granata vanno nuovamente vicini alla rete con Dembelé.

Alla ripresa del gioco il Cagliari appare più intraprendente. Idrissi (49’) e Belloni (55’) ci provano senza fortuna da fuori area. La formazione di Francesco Pisano perviene al pareggio al 57’ con Konaté ottimamente servito sottomisura da Belloni. I padroni di casa gettano al vento una ghiotta opportunità con Weidmann al 67’, ma un quarto d’ora più tardi riescono a riportarsi avanti nel punteggio. Corona finalizza al meglio un contropiede condotto e rifinito impeccabilmente da Weidmann. Quest’ultimo fissa allo scadere il finale sul 3-1 trasformando un calcio di rigore concesso per atterramento in area di Ciammaglichella a opera di Sulis.

Primavera 1: il tabellino di Torino-Cagliari 3-1 (1-0)

Torino (4-3-3): Passador; Dembelé, N’Guessan, Dellavalle, Opoku; Ruszel, Weidmann, Barzago (19’ st Ciammaglichella); Njie, Ansah (19’ st Corona), Dell’Aquila (19’ st Savva). A disp.: Servalli, Brezzo, Gaj, Wade, Rettore, Marshage, Caccavo, Antolini, Silva, Ruiz, Makadji. All.: Giuseppe Scurto.

Cagliari (4-4-2): Iliev; Zallu, Palomba, Veroli, Idrissi (30’ st Deriu, 42’ st Mameli); Conti (22’ st Achour), Sulev (30’ st Pulina), Caddeo, Sulis; Konate, Belloni. A disp: Wodzicki, Pintus, Kosiqi, Arba, Martino, Caprile. All.: Francesco Pisano.

Arbitro: Dario Madonia di Palermo.

Reti: 39’ pt N’Guessan (T), 12’ st Konatè (C), 37’ st Corona (T), 49’ st Weidmann rig. (T).

Note: ammoniti Caddeo, Conti, Belloni e Sulis (C), Servalli in panchina (T).  Recupero: 1’ pt; 4’ st.