Calcio, l’Argentina agli ottavi

Lionel Messi sbaglia un rigore contro la Polonia, poi MacAllister e Julian Alvarez salvano l’Albiceleste. I polacchi passano da secondi

Tempo di lettura: 3 Minuti
642

Calcio, l’Argentina agli ottavi. Nella gara decisiva per il passaggio del turno la squadra indicata fra le favorite per la vittoria finale, non ha tradito le attese. L’Argentina trascinata da Lionel Messi è agli ottavi. Battuta la Polonia, assediata per 90′ e che è passata immeritatamente grazie alla differenza reti favorevole nei confronti del Messico.  La nazionale polacca è nelle mani del commissario tecnico sbagliato. Czeslaw Michniewicz è un generale fortunato ed è un peccato che tanto talento in squadra sia mal sfruttato.

Ha fatto discutere, infatti, l’atteggiamento ultra rinunciatario imposto, specialmente sul 2-0 per l’Argentina in cui, con gli stessi punti e differenza reti col Messico (in quel momento sul 2-0 contro l’Arabia Saudita), i polacchi risultavano qualificati solo ed esclusivamente per minor numero di cartellini gialli ricevuti durante il Mondiale rispetto alla “Verde”. La polonia non ha fatto un solo tiro in porta e a disposizione ci sono Arkadiusz Milik, Kristofz Piatek, Piotr Zielinski e Robert Lewandowski.

Calcio, l’Argentina agli ottavi: Lione Messi sbaglia un rigore, partita senza storia

La prima chance è di marca sudamericana e porta la firma di Lionel Messi: al 10′ incursione in area e sinistro potente sul primo palo, bravo Wojciech Szczesny a chiudergli lo specchio e a respingere. Alla mezz’ora altra doppia ottima occasione per l’Argentina: prima la girata di Julian Alvarez sotto misura viene murata, poi la sassata di Marcos Acuna da fuori che si perde a lato di poco. Al 38′ l’episodio chiave del primo tempo: il Var richiama l’arbitro per una manata in area di Woiciech Szczesny sul volto di Lionel Messi. Assegnato il penalty ma dal dischetto il portiere della Juventus ipnotizza la Pulce e devia in angolo. Prima dell’intervallo ci prova anche Julian Alvarez a giro, l’estremo difensore polacco si salva in due tempi e blocca la sfera. Si va così al riposo sullo 0-0.

A inizio ripresa l’Argentina la sblocca: Nehue Molina mette in mezzo rasoterra, girata di Mac Allister sul secondo palo ed è 0-1. La Polonia risponde subito dopo su un piazzato: il colpo di testa di Kamil Glik si perde a lato di un soffio. Il dominio territoriale della Seleccion è schiacciante e la situazione non cambia anche dopo il vantaggio, con Lionel Messi e compagni che premono a caccia del raddoppio. Raddoppio che arriva al 67′: Enzo Fernandez serve Julian Alvarez che da dentro l’area la mette sotto la traversa per lo 0-2.  Nel finale retropassaggio errato polacco, Lautaro Martinez raccoglie e incrocia ma non trova la porta. E’ l’ultima emozione della gara: Argentina agli ottavi da prima, Polonia seconda.

Calcio, l’Argentina agli ottavi: il tabellino della gara contro la Polonia e i voti

Polonia-Argentina 0-2

MARCATORI46′ Mac Allister, 67′ Alvarez (A)

POLONIA (3-4-1-2): Szczesny 7; Cash 5, Glik 6, Kiwior 6; Bereszynski 5.5 (73′
Jedrzejczyk 6), Bielik 5.5 (62′ Szymanski 5.5), Krychowiak 5 (83′ Piatek s.v.), Frankowski 5.5 (46′ Kaminski 6); Zielinski 5; Swiderski 5 (46′ Skoras 5.5), Lewandowski 5. All. Michniewicz

ARGENTINA (4-3-3): E. Martinez 6; Molina 6.5, Otamendi 6, Romero 6.5, Acuna 6 (59′ Tagliafico 6); De Paul 6, E. Fernandez 7 (79′ Pezzella s.v.), Mac Allister 7 (83′ Almada s.v.); Di Maria 6 (59′ Paredes 6), Julian Alvarez 7 (79′ Lautaro Martinez s.v.), Messi 5.5. All. Scaloni

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 47 = 50