Apocalisse in arrivo? La profezia che fa paura

Apocalisse in arrivo? La profezia di Baba Vanga che fa paura e che, pian pianino, si sta avverando, ecco cosa ha previsto

Tempo di lettura: 2 Minuti
34588
Apocalisse in arrivo? La profezia che fa paura

Apocalisse in arrivo? La profezia che fa paura. Baba Vanga è stata una sensitiva di origini bulgare e che, dopo aver perso alla vista a soli 12 anni, ha iniziato ad avere delle visioni del futuro piuttosto precise. Difatti, non è un caso se la sua popolarità continua a crescere, nonostante lei sia passata a miglior vita nel 1996. Il motivo? È piuttosto semplice, in quanto risiede nel fatto che, tra le molteplici visioni, la maggior parte di queste si sono avverate e, stando alle ultime indiscrezioni, pare che sia successo anche per quelle relative al 2022. Ma cosa ci riserva il futuro? E cosa ha “visto” nelle sue visioni Baba Vanga? La “Nostradamus dei Balcani” (questo il suo soprannome) ha predetto qualcosa di sconvolgente che potrebbe accadere  proprio durante l’anno in corso. Scopriamo insieme di cosa si tratta attraverso il nostro approfondimento.

Apocalisse in arrivo? Le temibili profezie di Baba Vanga che riguardano anche il 2022

Gli attentati dell’11 settembre a New York, la morte della principessa Diana, il disastro alla centrale nucleare di Chernobyl, sono solo alcune delle previsioni fatte da Baba Vanga che si sono avverate con accurata precisione. Ma, ora, ci si chiede: per caso c’è qualcosa di temibile che si attende nel 2022 e nel prossimo futuro? In realtà, tra le profezie di Baba Vanga ve ne sono alcune che fanno riferimento proprio all’anno in corso e che, come già avvenuto, in parte si sono già avverate. Diciamo “in parte”, in quanto la donna aveva previsto un altro catastrofico evento che dovrebbe accadere proprio quest’anno. Di cosa si tratta? Scopriamo nel dettaglio quello che ha predetto per il 2022 e cosa ci potrebbe attendere.

La sensitiva aveva previsto temperature elevate, crescente siccità e una scarsità d’acqua tale da indurre i governi a imporre dei razionamenti. Ma non solo, in serbo vi erano anche inondazioni che avrebbero colpito l’Australia (anche in questo caso, si sono effettivamente verificate) e quella relativa alla realtà virtuale ove sottolineava il fatto che, un numero sempre maggiore di persone, sarebbero state impegnate a trascorrere una grande quantità della loro esistenza dinanzi a uno schermo.

Infine, ciò che si teme di più è la nuova pandemia “prevista” dalla sensitiva. Secondo la veggente, tale condizione di potrebbe verificare a causa di un virus dormiente presente in Siberia e che potrebbe causare milioni di vittime in tutto il mondo. La causa? Il riscaldamento globale.

Infine, vi sveliamo che uno studio ha rivelato che la percentuale di successo relativa alle previsioni di Baba Vanga si aggirerebbe attorno all’85%. Difatti, lei aveva predetto una guerra nucleare in Europa tra il 2010 e il 2014, cosa – fortunatamente – non avvenuta.

 

Fonte: Virgilio



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 71 = 72