LeBron James positivo al Covid: ecco cosa prevede il protocollo NBA

LeBron James, stella dei Los Angeles Lakers, è positivo al Covid-19 ed entra così nel protocollo NBA. Quando rientrerà in campo?

Tempo di lettura: 2 Minuti
584
Los Angeles Lakers forward LeBron James (23) gestures in the fourth quarter of an NBA basketball game against the Boston Celtics, Thursday, Feb. 7, 2019, in Boston. The Lakers won 129-128. (AP Photo/Elise Amendola)

LeBron James positivo al Covid – Anche LeBron James, stella dei Los Angeles Lakers di NBA, è risultato positivo al Covid-19, malgrado fosse vaccinato con entrambe le dosi. Purtroppo, per il campione statunitense non si tratta di un bel momento, soprattutto in termini di risultati con la sua squadra. Ma in questi casi, cosa prevede il protocollo NBA? Ecco i dettagli.

Secondo quanto si evince dal protocollo e dalle ferree regole NBA, LeBron James dovrebbe rimanere fuori dai campi per 10 partite. Questo se il 36enne non riesce ad avere prima due tamponi negativi nel giro delle 24 ore. Nel frattempo, nel match on onda questa notte contro i Sacramento Kings il ‘Re’ non ci sarà, e per altre 5/6 partite non lo vedremo in campo.

La positività al Covid è stata scoperta martedì mattina, proprio quando il cestista dei Lakers si trovava a Sacramento pronto per scendere in campo. LeBron James, in seguito alla notizia, è rientrato a Los Angeles con un volo sanitario.

LeBron James, l’assenza pesante e tegola Lakers

Quella del numero 23 si tratta di un’assenza molto pesante, che giunge in un momento non molto positivo per i Lakers, come dichiarato da coach Frank Vogel: “Siamo dispiaciuti, gli auguriamo il meglio e i nostri pensieri in questo momento sono con lui. Siamo già stati senza LeBron quest’anno. Siamo diversi come squadra e più preparati rispetto ad inizio stagione a sopportare la sua assenza. Anthony Davis e Russell Westbrook si conoscono meglio, l’intera squadra sa meglio cosa fare e cosa no. Ogni anno capita di perdere i tuoi giocatori migliori: devi imparare a vincere anche senza di loro e credo che noi abbiamo abbastanza talento per poterlo fare”.

Ad oggi i Lakers hanno ottenuto 11 vittorie e 11 sconfitte e, ancora una volta, dovranno fare a meno del loro campione, vittima di diversi infortuni e problemi fisici, come quello subito alla caviglia, poi un risentimento muscolare fino all’assenza per la squalifica di un turno per essere stato protagonista di una rissa con Isaiah Stewart dei Ditroit Pistons.



1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 9 + 1 =