Roma, venduti 15 mila abbonamenti in poche ore, si va verso il tutto esaurito

La società giallorossa sarà costretta a vendere altri abbonamenti, oltre ai 20mila programmati?

479

“Esistono i tifosi di calcio. E poi ci sono i tifosi della Roma”. A molti saranno ancora una volta risuonate nelle orecchie le parole di Agostino Di Bartolomei dopo i fatti delle ultime ore.
Prima i server in tilt e poi la vendita di 15mila abbonamenti in poco tempo hanno infatti testimoniato lo straordinario attaccamento della tifoseria giallorossa alla loro squadra. Rinvigorita dopo gli anni Pallotta da una serie di mosse della nuova proprietà statunitense, sfociata nel corso della passata estate nell’ingaggio di Josè Mourinho. Una mossa che non solo testimonia l’ambizione che muove Dan e Ryan Friedkin, ma anche la presenza di piani che potrebbero consentire alla Roma di recuperare le posizioni di vertice lasciate nel corso dell’ultimo triennio.

Sarà necessario vendere più dei 20mila abbonamenti preventivati?

Proprio la straordinaria risposta data dalla tifoseria ha spinto molti a chiedersi se non sarà necessario alzare il tetto originariamente fissato a 20mila tessere. Anche in considerazione del fatto che se il governo ha portato al 75% la capienza massima negli stadi per il momento, presto potrebbe essere rivisto anche questo tetto. Permettendo quindi alle società di avere a disposizione biglietti in vendita libera da aggiungere agli abbonamenti.
Con la Roma in prima fila, considerato l’entusiasmo che si respira nella capitale. Testimoniato anche dal rapido esaurimento dei biglietti riservati ai tifosi giallorossi per la trasferta di Torino, contro la Juventus.

Proseguono le voci di mercato

Mentre la campagna abbonamenti rischia di esaurirsi in tempi rapidissimi, le voci di mercato continuano a rincorrersi, per quanto riguarda la Roma. Che a gennaio dovrebbe proseguire la campagna di rafforzamento inaugurata in estate. Con l’obiettivo di reperire almeno un centrocampista e un esterno difensivo da impiegare sulla destra per dare respiro a Karsdorp.
Per quanto riguarda il reparto centrale il nome che continua a girare è quello di Zakaria, il quale ha rotto con il Borussia Moenchengladbach, mentre nel reparto arretrato sembra sfumare almeno per il momento la candidatura di Mazraoui, con l’Ajax intenzionato a non cederlo, almeno per il momento.

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui