‘Captain Tsubasa: Rise of New Champions’, la recensione per Ps4

Abbiamo analizzato il nuovo gioco della Bandai Namco

154
Tsubasa

Cari amici e lettori, oggi abbiamo avuto l’occasione di recensire ‘Captain Tsubasa: Rise of New Champions’, nuovo prodotto per Playstation 4, PC e Nintendo Switch. Il gioco è pubblicato e distribuito dalla Bandai Namco ed è ufficialmente sul mercato dallo scorso 28 agosto (in Giappone un giorno prima). Le avventure di Holly e Benji (come sono conosciuti in tutto il mondo) sono così sbarcate sulla piattaforma videoludica più famosa del mondo, per un prodotto che regalerà milioni di ore di intrattenimento ai fan del globo. Qui di seguito lo andiamo a recensire

‘Captain Tsubasa: Rise of New Champions’, analisi del gioco

E’ la prima volta che i videogiocatori dell’Occidente possono cimentarsi in questa avventura di gioco che non è solo un semplice gioco di calcio. Chiunque abbia visto infatti il cartone animato (sia la versione degli anni ’80 che la nuova serie del 2018) sa che i fan non amano solo le gesta sportive dei protagonisti. Le spettacolari mosse, tiri e acrobazie (che rapiscono gli amanti del genere) sono infatti parte integrante di questo nuovo prodotto, che rispecchia fedelmente l’anime. Per quanto si tratta di un gioco di calcio, non può essere paragonato ai colossi ‘FIFA’ e ‘PES’ per le dinamiche strutturali uniche nel suo genere. Prima di potersi cimentare nella storia bisogna allenarsi, visto che è il gameplay il punto di forza di questo titolo. Poter replicare le gesta e i famosi tiri dei nostri beniamini (tra cui Oliver Hutton, Mark Lenders e Benjamin Price, usando i loro nomi occidentalizzati) non ha prezzo, stando attenti al consumo di energia per poter utilizzare i colpi speciale e avere la quasi certezza di un gol spettacolare. Non sempre però è semplice: bisogna prepararsi bene per apprezzare al meglio ‘Captain Tsubasa: Rise of New Champions’.

‘Captain Tsubasa: Rise of New Champions’, il gioco di Holly e Benji

E’ possibile sfruttare questo titolo in modalità ‘Storia’ (ripercorrendo così la storia dell’anime e il percorso calcistico del giovane Tsubasa fin dal terzo campionato delle scuole medie) o in modalità ‘New Hero’ (dove saremo noi a creare un calciatore con le caratteristiche che più ci stuzzicano, cercando di terminare questa opzione vincendo la World Youth Challenge). La modalità online ci permette di sfidare gli amici o di entrare nelle Leghe. La narrazione della storia e dei dialoghi (in giapponese con sottotitoli in italiano) è un po’ lenta, meglio il lavoro sul campo. Un titolo che presenta alcune piccole imperfezioni, ma che si perdonano al gioco che entusiasmerà i fan più accaniti della serie. Il nostro voto? 8/10.

Simone Ciloni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui