Formula 1 tombino – Il tombino di Las Vegas che fa ridere e piangere

Una macchina del Gran Premio di Las Vegas ha subito danni per colpa di un tombino. Da ridere e da piangere allo stesso tempo

Tempo di lettura: 2 Minuti
442

Formula 1 tombino – I giornali della scorsa settimana hanno riportato una notizia interessante, nel suo insieme: un tombino a Las Vegas ha danneggiato la Formula 1 (FORMULA 1: Ferrari novità per vincere). Infatti, ci sono stati dei danni per colpa di un tombino non perfettamente coperto. Ma solitamente i circuiti della Formula 1 non sono fatti esclusivamente per far correre le auto, diciamo “a fondo perduto”? Nel caso del neo circuito di Las Vegas, no. Infatti la città in questione non è mai stata collegata alle gare della Formula 1 completamente. Se non nel 1981 e nel 1982 per poi essere stata lasciata fuori fino al 2023 con la vittoria della Red Bull.

Formula 1 tombino

Come il circuito di Montecarlo, si tratta di un circuito urbano. E proprio per questo può avere dei tombini “pericolanti”, se cosi si può dire. Se poi ci si aggiunge che la corsa automobilistica è in notturna, non si può non pensare che si possa piangere dalla disperazione e ridere allo stesso tempo. Un pianto corale da parte di tutti, o quasi, i piloti e le case automobilistiche, perché sotto un certo aspetto la propria sopravvivenza passa da queste scelte. La scelta di fare una corsa a Las Vegas per far piacere a chi segue le gare automobilistiche. Ma anche il pianto per sentirsi, i piloti, dei clown da circo al servizio del pubblico e dei finanziatori. E questa cosa dei clown è uscita su diversi giornali.

Quello che fa ridere, o le cose che fanno ridere, sono innanzitutto la malcapitata sventura di una macchina distrutta, per colpa di un tombino. E successivamente la perdita indubbia di serietà da parte della Formula 1. Che nel cercare di essere una pratica sportiva, si mette in situazioni paragonabili al carnevalesco. Perché Montecarlo può passare come circuito urbano, visto che è un piccolo principato che il terreno per una pista automobilistica non ce l’ha. Ma scegliere Las Vegas per rinfocolare l’interesse degli sportivi, e soprattutto in notturna, mi sembra una grandissima burla. E soprattutto molto riuscita. Da sganasciarsi dalle risate, oltre che da piangere!

Foto: https://pixabay.com/it/photos/las-vegas-gioco-dazzardo-gioco-680953/