Inter, spettacolo al Camp Nou !

La squadra nerazzurra gioca a testa alta e colpisce tre volte in contropiede, cuore Barca ma non basta: catalani quasi fuori dagli ottavi

Tempo di lettura: 2 Minuti
203

Inter, spettacolo al Camp Nou ! Un pareggio che sa di qualificazione per i nerazzurri, ai quali basterà vincere contro il Viktoria Plzen per accedere agli ottavi di finale. Al fischio finale grande festa dei giocatori con lo spicchio di tifosi presente allo stadio. L’allenatore Simone Inzaghi (espulso nel finale per proteste) ha preparato molto bene la partita, azzeccando tutte le mosse, compreso il rilancio del redivivo Robin Gosens, autore della terza rete. L’Inter ha sfruttato benissimo le ripartenze che hanno generato le tre reti realizzate. La squadra ha dimostrato grande cuore e coraggio, i ragazzi in panchina hanno incitato i compagni per 90′. Questa partita sicuramente infonderà una maggiore fiducia alla comitiva nerazzurra anche in vista del campionato, dove ci sono delle posizioni da recuperare. Palma del migliore in campo a Lautaro Martinez, autore della seconda rete e di una prestazione da leader a tutto campo. Un elemento insostituibile per la Beneamata.

Inter, spettacolo al Camp Nou ! La cronaca dell’incontro

Un pareggio che vale oro quello rimediato dai nerazzurri al Camp Nou ma quanti rimpianti per la truppa di Simone Inzaghi che avrebbero ampiamente meritato la vittoria sul campo del Barcellona. Sotto di un gol l’Inter non si spegne ma sfodera una grandissima personalità ribaltando il risultato nella ripresa grazie alle reti di Nicolò Barella e Lautaro Martinez. Inizia poi la partita di Robert Lewandowski che per due volte supera André Onana evitando la figuraccia ai blaugrana che si trovano costantemente a rimontare. Robin Gosens la ribalta nei minuti finali ma è sempre Robert Lewandowski nel primo minuto di recupero a superare il portiere nerazzurro. Sembra finita ma Lautaro Martinez, autentico mattatore della gara, trova l’ennesimo guizzo e mette solo davanti Ter Stegen, Krjstian Asllani che si attarda sparando contro l’estremo difensore del Barcellona. Il tempo per segnalare ancora un colpo di testa sottomisura di Robin Gosens e arriva il triplice fischio. Questo il tabellino della gara:

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto (28′ st Kessie), Piqué, Garcia, Marcos Alonso (27′ st Balde); Gavi (38′ st Ferran Torres), Busquets (20′ st De Jong), Pedri; Dembélé, Lewandowski, Raphinha (21′ st Fati). A disposizione: Inaki Pena, Tenas, Jordi Alba, Casado, Torre. Allenatore: Xavi.

INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Bastoni (41′ st Acerbi); Dumfries, Barella (40′ st Asllani), Calhanoglu (31′ st Gosens), Mkhitaryan, Dimarco (22′ st Darmian); Lautaro Martinez, Dzeko (31′ st Bellanova). A disposizione: Handanovic, Botis, Gagliardini, D’Ambrosio, Curatolo, Carboni, Stankovic. Allenatore: Simone Inzaghi.

ARBITRO: Marciniak (POL)

MARCATORI: 40′ pt Dembélé (B), 50 st Barella (I), 18′ st Lautaro Martinez (I), 37′ st Lewandowski (B), 44′ st Gosens (I), 47′ st Lewandowski (B)

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 29 = 37