Cagliari: a Milano si va per vincere

Senza fare calcoli, è necessario far punti per lasciare gli altri indietro

Tempo di lettura: 1 Minuti
571
esclusiva cagliari

Il Cagliari dopo il pareggio interno contro il Lecce, ha necessità di far punti senza pensare a cosa accadrà sugli altri campi

Non è infatti possibile fare “affidamento” su chi, magari essendo manifestata me più forte, lascia punti in maniera leggerissima in contesti molto molto caldi.

La sconfitta biscotto dell’Inter a Sassuolo è il più fulgido degli esempi.

La squadra più forte del campionato che perde in casa della penultima, senza mai provare a giocarsela.

Un biscotto post affare Frattesi?

Non è dato saperlo, ma ci sarebbe da aprire un fascicolo in merito.

Non accadrà, per tanti motivi.

Sta di fatto che questo risultato, potrebbe determinare in maniera decisiva il campionato di Udinese, Cagliari, Empoli, Frosinone e Verona.

Lo stesso Verona ha battuto in casa la Fiorentina in una gara un po’ particolare.

Empoli e Frosinone invece non si sono fatte male, in attesa di giocarsi le ultime tre partite.

I toscani hanno un calendario difficile, il Frosinone meno.

Domenica i laziali ospiteranno l’Inter, e se ci fosse l’ennesimo regalo?

Darebbe davvero un pugno in un occhio, e quindi potrebbe non accadere.

L’Inter potrebbe essere in un certo senso ed in parte, arbitro della corsa salvezza.

A Cagliari e non solo sperano che non si debba ricorrere all’ufficio indagini della federazione (non accadrebbe comunque).

Il Cagliari deve giocarsi le sue carte.

Non ha scelta.

In caso di altre partite poco “serie”, rischierebbe di trovarsi nelle sabbie mobili.

Cagliari

Per questo motivo a Milano di deve andare per giocarsi la gara a viso aperto.

Servono i tre punti, per poi andare a Reggio Emilia e chiudere il discorso, condannando il Sassuolo alla serie cadetta.

Ormai la corsa è giunta al termine, si salverà chi sarà in grado di tenere i nervi saldi.

Chi riuscirà a non farsi tirare per la giacchetta, cadendo in giochini perfidi e “risultati strani”.

Chi riuscirà a farsi largo da solo, battendo tutto e tutti.