Galà per la Pace S.Giovanni Paolo II: Claudio Lotito tra i big

Tante stelle della tv e dello sport hanno aderito all’evento di Fiumicino dedicato a S.Giovanni Paolo II

Tempo di lettura: 2 Minuti
164
Lazio Lotito

Sotto il segno del Gran Galà per la Pace, un evento di spicco dedicato a S. Giovanni Paolo II a cui ha voluto aderire anche un big come Claudio Lotito. Nei giorni scorsi a Fiumicino la cerimonia ha visto partecipare numerosi big del mondo dello sport, della tv e del cinema. Oltre a Jimmy Ghione, Valeria Marini, Franco Neri (comico di Zelig),  Nino La Rocca (ex campione mondo pugilato), Stefano Pantano (tre volte campione olimpico di scherma), anche patron della Lazio Claudio Lotito che ha mostrato particolare vicinanza all’iniziativa. Lotito, tra l’altro, pochi mesi fa prese parte ad un evento benefico, il Premio Renato Cesarini in memoria del creatore della Zona Cesarini.

Riguardo alla serata di Fiumicino, denominata Gran Galà per la Pace S.Giovanni Paolo II, progetto sposato in pieno dal patron della Lazio Lotito, Antonella Lualdi (volto di oltre cento film) ha ricevuto l’ambito premio alla carriera. Tra gli altri, per la categoria arte è stato premiato il maestro Francesco Garofalo, già vincitore del “Fontane di Roma”. Insieme a lui riconoscimento al maestro Amedeo Ferrari, scultore, noto per aver creato un’opera unica consegnata al Premio Nobel per la medicina Rita Levi Montalcini.  Per la comunicazione e ufficio stampa premiato Sir. Flavio Iacones, tra i principali protagonisti del mondo del lifestyle.

Nel corso della serata è stato omaggiato Stefano D’Orazio dei Pooh da parte del suo amico e compagno Dody Battaglia con un bellissimo filmato. Inoltre il presidente e patron del Festival di Sanremo Christian Musi Fabrizio Venturi ha presentato in anteprima mondiale il brano ‘Caro Padre’ dedicato a Karol Wojtyla, inno ufficiale della Fondazione Giovanni Paolo II.  E Lotito ha sempre apprezzato eventi come questi… “Sono soddisfatto e onorato perché è un riconoscimento importante per la mia carriera di comunicatore, giornalista – ci ha rivelato ai margini della cerimonia Flavio Iacones – Un premio molto ambito, istituito a nome di Giovanni Paolo II, un po’ il Papa di tutti, che ha caratterizzato la vita di ognuno di noi. Una figura tra l’altro alla quale io sono molto legato”.



Ciro Immobile
Lotito punta su Immobile, direzione Champions

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 57 = 58